Italian Game Awards – Drago d’Oro 2019

Italian Game Awards – Drago d’Oro 2019

Giovedì 11 Aprile all’Acquario Romano di Roma si è tenuta la settima edizione degli Italian Video Game Awards. In questo evento, simile ai The Game Awards tenutisi lo scorso dicembre a Los Angeles, sono stati premiati i videogiochi, pubblicati nel 2018, candidati nelle varie categorie in gara.

Evento promosso da AESVI (associazione editori sviluppatori videogiochi italiani), prima del 2018 era conosciuto come Drago d’Oro, chiamato così per la forma del trofeo conferito ai vincitori: una coda di drago dorata; che rimane tale anche negli Italian Video Game Awards (il nome del premio rimane, infatti, Drago d’Oro).

 

La giuria dell’evento era composta da giornalisti della stampa generalista (Federico Cella, giornalista de Il Messaggero, come presidente presidente di giuria), giornalisti della stampa specializzata in videogiochi (come Gianluca Loggia, giornalista di Ign) e influencer nel settore dei videogiochi (come Fjona Cakalli, blogger).
L’evento è stato presentato da Pierluigi Pardo, noto telecronista italiano.

Premiazioni

La tanto ambita coda dorata per il premio gioco dell’anno è andata a Red Dead Redemption 2, che concorreva al titolo insieme a God of War, Marvel’s Spider-Man, e molti altri titoli.

Il secondo premio più importante, people’s choice (gioco votato dalla community), è stato conferito a God of War.

In seguito sono state presentate le altre categorie in gara, annunciando i rispettivi vincitori:

  • Miglior game design – God of War
  • Migliore direzione artistica – Red Dead Redemption 2
  • Miglior narrativa –  Detroit: Become Human
  • Miglior personaggio – Connor (Detroit: Become Human)
  • Miglior audio –  Red Dead Redemption 2
  • Miglior gioco per famiglie –  Nintendo Labo
  • Miglior gioco sportivo – Forza Horizon 4
  • Miglior gioco indie – Gris
  • Miglior gioco mobile – Florence
  • Miglior gioco in evoluzione – Fortnite
  • Gioco al di là del divertimento – Detroit: Become Human
  • Gioco Esport dell’anno –  Overwatch

Il riconoscimento per l’innovazione del mondo videoludico è andato all’Xbox Adaptive Controller, un controller sviluppato per essere utilizzato da bambini o persone con gravi disfunzioni motorie.

Si ritorna in Italia

Nel corso dell’evento sono stati premiate 4 categorie tutte italiane.

Il titolo come miglior giocatore esport è stato vinto da Riccardo “Reynor” Romiti, un ragazzo di appena 16 anni vincitore del titolo di campione europeo ai WCS Winter Europe nel 2019.

Il team Samsung Morning Stars è stato eletto miglior team esport italiano, che comprende due sottogruppi (i Samsung Morning Starts Black e Samsung Morning Stars Blue) entrambi immersi nel mondo competitivo di Overwatch.

Infine sono stati premiati i titoli videoludici sviluppati interamente in italia:

  • Miglior gioco italiano – Remothered: Tormented Fathers
  • Miglior gioco italiano in debutto – Bud Spencer & Terence Hill-Slaps And Beans

Non solo premi

Durante le premiazioni sono stati conferiti anche dei riconoscimenti speciali:

  • Fifa 19 è stato il gioco più venduto in Italia nel 2018
  • Milestone – miglior compagnia videoludica italiana
  • Massimo Guarini (CEO e direttore creativo di Ovosonico) – miglior individuo nella scena videoludica italiana
  • Antura and the Letters, progetto gamification gratuito e open source sviluppato da Video Games Without Borders, sviluppato per far apprendere ai bambini arabi, impossibilitati ad avere un’istruzione adeguata, la lingua araba

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook