Roma, sampietrini come souvenir: l’ultima moda dei turisti

Per portarsi a casa un pezzo della storia di Roma i turisti non sembrano accontentarsi solo di scattare foto o comprare cartoline, l’ultima moda, secondo quanto affermato dalla Polizia di Frontiera dello scalo di Fiumicino, è rubare i sampietrini e piccoli frammenti di mosaici presenti a decine per le aree archeologiche e per le vie della capitale. I sampietrini sono pesanti blocchetti di leucinite, un tipo di roccia eruttiva (tipica delle zone laziali) usata fin dal passato per costruire strade e piazzze.

La polizia ha spiegato che questo è un fenomeno molto più frequente di quanto si possa pensare e che viene effettuato sopratutto dai turisti che si servono di compagnie aeree low cost, e provenienti dal nord Europa.
Il dirigente di polizia Antonio Del Greco ha affermato: “È un fatto davvero curioso che si va ripetendo con una certa frequenza. Per i passeggeri trovati in possesso di questi oggetti scatta una denuncia per furto in stato di libertà, mentre i sampietrini vengono restituiti al Comune di Roma”.

Enrico Ferdinandi

23 giugno 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook