GIMME DANGER | Jarmusch e Iggy Pop, lo spirito New Wave in sala per due giorni

GIMME DANGER | Jarmusch e Iggy Pop, lo spirito New Wave in sala per due giorni

E’ decisamente un anno d’oro quello di Jim Jarmusch, autore del documentario Gimme danger in programma i prossimi 21 e 22 febbraio.

Dopo l’acclamatissimo Paterson, uscito nelle sale negli scorsi mesi ed esaltato da critica e pubblico, il regista dell’Ohio fa di nuovo capolino nelle sale per raccontare la storia dell’amico Iggy Pop e degli Stooges. Una band che, a detta di molti, negli anni ‘70 rivoluzionò il modo di fare rock negli Stati Uniti, rifacendosi direttamente a quel filone newyorkese che stava rendendo celebri, proprio in quel periodo, gruppi come i Velvet Underground.

Gimme danger è una reunion di personalità eclettiche, due modi di intendere l’arte apparentemente opposte ma che messi insieme non stonano affatto, anzi. Jarmusch e Iggy Pop sono amici da una vita (sublime l’episodio Somewhere in California, tratto da Coffe and Cigarettes,in cui la rockstar si diletta nei panni d’attore): personalità simili per la loro voglia di rottura, antitetiche per il modo di farlo. E

L’episodio Somewhere in California, tratto da Coffe and Cigarettes

così Gimme danger diviene il territorio d’intersezione tra i due, un luogo perfetto dove far coesistere il garbo narrativo del regista e la sete di sangue del rocker. Jarmusch poi, che l’animo New Wave lo ha respirato veramente ai tempi del New Cinema newyorkese, di certo è una voce attendibile in quanto a musica: «Nessun’altra band – spiega -della storia del rock ’n’ roll può competere con la combinazione di pulsazioni primordiali, la psichedelica pungente, il blues-a-billy ».

Più che un documentario quindi, Gimme danger  è più un saggio, un film emotivo, selvaggio e primitivo proprio come l’anima dei The Stogees. Un’altro esempio che va a riempire la filmografia di un regista sempre fuori dal coro, nato e vissuto al di fuori dello star system hollywoodiano e sempre attento a raccontare l’America di confine.

Iggy Pop in Gimme Danger

La New Wave americana raccontava storie borderline, fatte di precarietà, marginalità. I vari Talking Heads, Television, Ramones e Patti Smith ispiravano il cinema della Grande Mela, sempre più convinto nella scelta di realizzare film low low budget.
Lo spirito era quello della protesta al sistema, vi era consapevolezza nel voler fare qualcosa di diverso che spaccasse in due le menti di chi ascoltava e vedeva.
Jarmusch ed Iggy Pop oggi sono ancora testimoni di quella spinta creativa, così uguali e diversi assieme.    

Voto: 8/10

Dati tecnici di Gimme Danger

TITOLO: Gimme Danger

USCITA: 21 e 22 febbraio 2017

REGIA: Jim Jarmusch

DURATA: 110 minuti

GENERE: documentario

PAESE: Stati Uniti D’America, 2016

PRODUTTORE ESECUTIVO: Serge Lobo, Josè Ibànez, Jon Kilik

DISTRIBUZIONE (ITALIA): Nexo Digital e Bim Distribuzione

FOTOGRAFIA: Tom Krueger

MUSICHE: Robert Hein

MONTAGGIO: Affonso Gonçalves, Adam Kurnitz

CAST: Iggy Pop, Ron Asheton, Scott Asheton, Steve Mackay, Mike Watt, Kathy Asheton, Danny Fields

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook