LES OGRES | Turbinio di sensazioni

LES OGRES | Turbinio di sensazioni
LES OGRES

Les Ogres è un film diretto da Lea Fehner coadiuvata nella scrittura da Catherine Paillè e Brigitte Sy. La storia è incentrata sulla compagnia teatrale itinerante Davai Théatre che reinterpreta un’opera di Cechov. Gli attori della compagnia dimostrano un’energia eccezionale ed un forte legame che si spezzerà, però, col ritorno di un ex amante e la gravidanza di una delle attrici. Seppur formata da alcune persone che fanno parte della stessa famiglia, la Davai Théatre subirà turbini di emozioni contrastanti, intervallate da comicità drammatica e i personaggi si riveleranno dei veri e propri orchi, comunque capaci di abbracciare la vita.

Il film ha una forte connotazione autobiografica per la regista. Non solo perché i genitori hanno una compagnia teatrale itinerante ma anche parte della stessa è nel cast.

“Non è possibile dire con precisione la percentuale biografica” afferma Lea Fehner “il film è un misto tra i miei ricordi d’infanzia e quelli di adesso che sono adulta. Il personaggio di Ines esiste, ed è mia sorella. Sono stata fedele nel ricreare il soffio di vita espresso dai miei genitori ma mi sono permessa anche la libertà di tradire la verità attraverso i gesti”.

Il cast ha lavorato bene, si è creata unione e sono riusciti ad esprimere dinamismo, forza, brutalità e sensibilità.

“Abbiamo fatto molte prove. Gli attori si sono incontrati, hanno passato parecchio tempo insieme. Di solito il set è come una corrida: gli attori sono i toreri, sono da soli mentre la troupe li circonda. In questo film volevo che fosse il contrario” continua la regista.

“Anche la musica è stata importante. Era suonata in diretta ed ha accompagnato il senso di movimento”. La musica è stata composta da uno degli attori, Philippe Cataix (Chignol nel film).”Philippe ha suonato nella scena finale come se anche gli attori fossero degli strumenti ed ognuno di loro ha interagito a modo suo. La musica è stata come il cuore del film”

Les Ogres è un’opera scritta e realizzata molto bene. È carica di energia, di movimento, sa essere spietata in certi punti e illuminarsi di vita in altri. I personaggi piangono il loro ricordi amari, le loro disgrazie, entrano in conflitto tra di loro ma al tempo stesso ridono e si sostengono a vicenda. Sono orchi ma riescono ad esplodere di vita hanno il desiderio di condividere. Tutto ciò esprime l’incoerenza necessaria dell’esistenza umana e rappresenta al meglio la dinamica del gruppo, formato da diversi tipi di personalità che interagiscono.

“Il film doveva essere un film viaggiatore. Doveva avere caratteri e toni diversi, proprio come i personaggi della compagnia” conclude Lea Fehner. Anche le parti comiche provengono da situazioni drammatiche come se strappassero la sofferenza per fare uscire uno spiraglio di vitalità

Voto: 8

 DATI TECNICI di LES OGRES

TITOLO: Les Ogres

USCITA: 26 Gennaio 2017

DISTRIBUZIONE: Cineclub Internazionale

PAESE: Francia

DURATA: 144’

GENERE: Drammatico

REGIA: Lea Fehner

CAST: Adèle Haenel, Marc Barbé, François Fehner, Marion Bouvarel, Inès Fehner, Lola Dueñas

PRODOTTO DA: BUS Films – Philippe LIEGEOIS, France 3 Cinéma, France Télévisions

Tag: Lea Fehner, Adèle Haenel, Marc Barbé, Lola Dueñas

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook