AGNUS DEI | Può la maternità essere considerata un male?

AGNUS DEI | Può la maternità essere considerata un male?
Agnus Dei

Agnus Dei è un film di Anne Fontaine che uscirà nelle sale il 17 Novembre. La storia tratta di Mathilde (Lou De Laage) una giovane dottoressa francese della Croce Rossa che nel 1945 scopre di alcune suore rimaste incinte dopo i ripetuti abusi subiti dai soldati sovietici. Nel convento Mathilde assisterà alla contraddizione tra maternità e spiritualità. Tutto ciò è tratto da una storia vera, quella di Madeleine Pauliac, medico in Polonia durante la Guerra.

“Il diario del medico non era molto romanzato, era pieno di dettagli tecnici” afferma la regista Anne Fontaine. “La storia mi ha toccato molto, due mie zie sono suore. Ho studiato i ritmi e i riti del convento. Ho anche parlato con delle suore che sono state violentate da soldati russi.”

Il tema portante del film è come conciliare maternità e spiritualità laddove il diventare madre significa venire meno alla propria promessa fatta a Dio e, quindi, rappresenta il peccato. C’è una doppia violazione, quella della donna e quella della donna di fede. Gli atteggiamenti delle sorelle sono diverse, c’è chi non vuole farsi toccare, chi accetta la propria condizione, chi mantiene il proprio equilibrio interiore senza riuscire a trovare una risposta.

“Quando ho visitato i conventi” continua Anne Fontaine “ho scoperto la drammaturgia comune che ha però fragilità e personalità individuali. Come all’interno di una famiglia. Lo considero uno stage di formazione.”

Agnus Dei
Agnus Dei

Il film esprime bene il dramma di queste donne ma riesce allo stesso tempo a non risultare pesante “Ci sono piani astratti che si sovrappongono. Ho cercato di mantenere la speranza dei medici. Ho cercato di mantenere un equilibrio da trattare con grazia”. A volte il racconto può sembrare poco fluido, senza azione ma il ritmo lento è necessario a descrivere al meglio e con precisione la vita cadenzata di un convento che, seppur stravolta da atti animaleschi, deve restare, almeno negli atti, la stessa.

Le attrici si sono calate perfettamente nelle loro parti. “È la prima volta che Lou De Laage interpreta una giovane donna e non una ragazza. Ha grazia, bellezza e determinazione” commenta la regista. “Sono rimasta incantata dalle attrici polacche. C’è una scuola di recitazione ottima in Polonia. La Madre Superiora (Agata Kulesza) è molto sexy e divertente ma quando si è messa il velo è cambiata completamente. Maria (Agata Buzek) ha dovuto imparare a parlare francese. È l’equivalente di Kate Blanchett, è molto attiva a teatro. Ha un viso bello e profondo”. Nonostante sia ambientato nel ’45 il film resta attuale.

VOTO: 8

Dati tecnici di Agnus Dei

TITOLO: Agnus Dei

TITOLO ORIGINALE: Les Innocentes

USCITA: giovedì 17 Novembre

PRODOTTO DA: Eric Altmayer, Nicolas Altmayer

DISTRIBUZIONE: Good Films

PAESE: Francia, Polonia (2016)

DURATA: 115 minuti

GENERE: Drammatico

REGIA: Anne Fontaine

CAST: Lou De Laage, Agata Kulesza, Agata Buzek, Vincent Macaigne, Anna Prochniak

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook