LA LEGGENDA DI BOB WIND | Non una perla, un diamante grezzo!

LA LEGGENDA DI BOB WIND | Non una perla, un diamante grezzo!

La leggenda di Bob Wind – Recensione

Non è detto che i film migliori siano sempre quelli con una produzione milionaria, una distribuzione quasi ossessiva ed un cast zeppo di premi Oscar. No, non è affatto vero e La leggenda di Bob Wind è un piacevole lemma capace di scardinare quella regola. E tanto merito va dato alla Guasco, società che si è coraggiosamente presa l’incarico di supportare questo lavoro, innamorata sin da subito del progetto, della voglia di raccontare il territorio marchigiano e soprattutto di ripercorrere le tappe di uno dei figli di quella terra, Roberto Cimetta. Testa calda, visionaria, vittima del suo essere troppo avanti. Cimetta, alias Bob Wind è stato tutto questo, un illuminato dall’arte teatrale, un fuoco continuo che portò creatività nei posti più impensabili e nelle province più remote. A Corrado Fortuna (My dame is Tanino, Il mattino ha l’oro in bocca, Baarìa) l’impegnativo compito di rappresentare un diamante grezzo, di lavorarlo rendendo lucente ogni singola sfaccettatura e presentare alla macchina da presa un personaggio adorabile per la forza e l’amore che porta con sé.

bob-wind-int
La leggenda di Bob Wind

La leggenda di Bob Wind infatti non è soltanto il biopic che traccia le fasi di un uomo amante del teatro e della vita (esattamente in quest’ordine gerarchico d’importanza), ma è anche un monito a non arrendersi, uno straordinario appello a rifugiarsi nella passione per la cultura. Erano anni caldi quei Settanta vissuti da Bob Wind, forse irripetibili per il fermento culturale e politico che accompagnava le cose, probabilmente inconcepibili per le generazioni nate e cresciute dai Novanta in poi. Ma quel che è certo è che, è dal letame che nascono i fior (tanto per citare un cantautore di quel periodo), e che quindi arrendersi in partenza alla sensazione di già visto, a quel senso di impotenza che fossilizza i nostri giovani, può risultare soltanto un modo per convincersi che poi, alla fine, hanno vinto loro. Ma allora tanto meglio la spregiudicatezza di Bob Wind, benvenuta sia ogni biglia impazzita che distruggendo e ricostruendo genera energia, ben accolti siano gli azzardi e gli eclettismi.

Sul finale una particolare nota di merito a  Dario Baldi, capace di trasmettere la parola coraggio in ogni singolo fotogramma. Il suo La leggenda di Bob Wind non è una perla ma un diamante.
Grezzo, appunto, proprio come Roberto Cimetta.

Voto: 8,5/10

Dati tecnici de La Leggenda di Bob Wind

TITOLO: La leggenda di Bob Wind

USCITA: 10 novembre 2016

PRODUZIONE: Guarasco

DISTRIBUZIONE: Mariposa Cinematografica

PAESE: Italia 2016

DURATA: 90 minuti

GENERE: Drammatico

 

REGIA: Dario Baldi

con Lavinia Longhi, Corrado Fortuna, Ivan Franek, Paolo Briguglia, Kevin Schiraldi

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook