Undicesima Edizione del Festival “Il cinema italiano visto da Milano”

Torna “Il cinema italiano visto da Milano”, il Festival che quest’anno dal 5 al 14 aprile 2013 festeggia  la sua undicesima edizione e, per la prima volta, coinvolge il Carcere di Milano Bollate.
Saranno dieci giorni di proiezioni di lungometraggi, documentari e cortometraggi, anteprime, incontri con gli autori, attori e critici, tavole rotonde ed eventi speciali.
Le location interessate sono: Spazio Oberdan (Milano, Viale Vittorio Veneto 2); MIC Museo Interattivo del Cinema – Manifattura Tabacchi (Milano, Viale Fulvio Testi 121); Area Metropolis 2.0 (Paderno Dugnano, Via Oslavia 8); Carcere di Milano Bollate – Cinema Astra (Como).

La manifestazione è organizzata da Fondazione Cineteca Italiana ed è sostenuta da Direzione Generale Cinema – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano e Paderno Dugnano; si ringrazia anche RaiCinema per la collaborazione al programma.
Nel corso del festival, oltre che dalla proiezioni di film di giovani registi e dei migliori lungometraggi della passata stagione cinematografica (la maggior parte dei quali alla presenza dell’autore),  si svolgerà il concorso “Rivelazioni” che vedrà in gara cinque lungometraggi non ancora distribuiti in sala di cui ben quattro sono opere prime. I film verranno giudicati da una giuria composta da studenti della Scuola Civica di Cinema e Televisione di Milano (premio del festival) e da una giuria del pubblico (premio del pubblico). L’importante novità di questa edizione 2013 del festival è che i film del concorso “Rivelazioni” saranno proiettati anche all’interno del carcere di Milano-Bollate e saranno sottoposti a una giuria di detenuti che decreterà a sua volta l’opera migliore.
Inoltre un altro importante appuntamento del festival, interamente in programma al MIC-Museo Interattivo del Cinema, è la rassegna tematica “Effetti personali. Film documentari e cortometraggi dentro e fuori dal carcere”, curata da Roberto Della Torre e interamente dedicata alla situazione del carcere e all’esperienza della detenzione. La rassegna è caratterizzata dalla presenza di molte opere realizzate all’interno delle case di reclusione, sia milanesi sia di altre città italiane. Fra i titoli in programma segnaliamo le anteprime Il gemello (V. Marra), Ossigeno (P. Cannizzaro), Fratelli e sorelle. Storie di carcere (B. Cupisti), Le Jardin des merveilles (A. Hamzehian) e alcuni rari lunghi e medio metraggi sul tema.
Gli ospiti di questa edizione, per citarne alcuni: Pappi Corsicato, Toni Servillo, Matteo Garrone, Daniele Ciprì, Marina Massironi, Niccolò Ammaniti, Enzo Avitabile, Morandini.
Nell’ambito della rassegna è stata organizzata sabato 6 aprile alle ore 17 una tavola rotonda sul tema delle funzioni terapeutiche e risocializzanti dell’attività artistica e creativa nei luoghi di detenzione a cui interverrà, fra gli altri, Matteo Garrone.
Per gli amanti dei numeri eccone alcuni riguardanti la Kermesse cinematografica2013:
26 lungometraggi, 8 documentari, 16 cortometraggi, 5 mediometraggi, 18 anteprime, 61 ospiti per incontri con gli spettatori.

Sebastiano Di Mauro
22 marzo 2013

Info:
Il cinema italiano visto da Milano
www.cinetecamilano.it
Abbonamento a tutti gli spettacoli presso Spazio Oberdan e MIC:
VEDOTUTTO CARD (Intero € 30, ridotto studenti universitari € 20)
PER ACCEDERE ALLE SINGOLE PROIEZIONI
I biglietti delle singole proiezioni saranno acquistabili a partire da 2 giorni prima di ogni proiezione prescelta.
Spazio Oberdan – Viale Vittorio Veneto, 2 Milano
Ingresso intero € 7,00
Ridotto per possessori di Cinetessera e studenti universitari € 5,50
Per le proiezioni del concorso “Rivelazioni” il prezzo d’ingresso è di € 3,50 senza obbligo di Cinetessera.
MIC – Museo Interattivo del Cinema, Viale Fulvio Testi 121, Milano
Ingresso intero € 5,00
Ridotto per possessori di Cinetessera, studenti universitari, under 14, over 65, Touring Club € 3,00
Area Metropolis 2.0 – Via Oslavia 8 Paderno Dugnano (MI)
Ingresso € 3,50 – concorso “Rivelazioni”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook