Pets – La vita da animali secondo Cattlelan, Mandelli e Lillo

Pets – La vita da animali secondo Cattlelan, Mandelli e Lillo

Pets – Vita da animali. Che sia un cane, un gatto, un coniglio, un canarino o un criceto, al giorno d’oggi in quasi ogni casa c’è un simpatico amico che attende il rientro del suo padrone; chiamarli animali domestici è quasi riduttivo, perché nella stragrande maggioranza dei casi sono veri e propri membri della famiglia, che solo di tanto in tanto si lasciano andare ad abitudini un po’ selvatiche.

vita-da-animali

La Universal Pictures e la Illumination Entertainment hanno fatto  di questa realtà metropolitana un piccolo capolavoro di divertimento animato in Pets – Vita da animali. L’idea è quella di immaginare cosa facciano i nostri cari amici animali in casa quando i loro padroni sono fuori per poi catapultarli in un ambiente ancora più ostile e pericoloso della natura selvaggia, ovvero le strade di una grande città come New York.

max-duke-nervosetto

Tra i vicoli e le fogne della Grande Mela si perdono Max e Duke, due cani domestici che, improvvisamente costretti a diventare fratelli, entrano in competizione e finiscono nei guai. In loro aiuto corre il gruppetto di bestiole vicine di casa di Max, mentre un improbabile branco di animali abbandonati delle razze più impensate, capeggiato da un delirante coniglietto bianco di nome Nervosetto, li insegue.

cattelan-petrolo-mandelli-pets

Le voci dei due cani protagonisti e del coniglietto sono di Alessandro Cattelan, Lillo Petrolo e Francesco Mandelli, rispettivamente Max, Duke e Nervosetto. Li abbiamo intervistati per scoprire questa esperienza da animali domestici insieme a loro.

Come vi siete sentiti a prestare la voce a quegli amici domestici che ogni tanto tutti immaginiamo possano parlare?

Alessandro Cattelan: “Doppiare un personaggio animato non è facile, ma è un bell’attestato di stima e, anche se io sono un presentatore, questa è stata davvero una bella esperienza. Max era il personaggio più simile a me: un po’ comodo, socievole ma anche un po’ stronzetto, sta bene per conto suo. Lui agisce spinto più dal terrore che dal cervello e reagisce spesso d’istinto a quanto gli capita”.

Lillo Petrolo: “Generalmente  non faccio doppiaggio, se non di me stesso nei film in cui recito. Doppiare un cartone animato non è facile, ma per Duke è stato diverso perché ho potuto usare la mia vera voce. Duke è un tenero che gioca a fare il duro e ha caratteristiche simili alle mie nella vita reale, tanto che mentre doppiavo mi è capitato spesso di interrompermi perché mi veniva da ridere. Io sono come Duke, sono maldestro, mi entusiasmo facilmente e per questo alle volte faccio danni. Duke è un personaggio invasivo nel senso buono del termine”.

Francesco Mandelli: “I personaggi animati hanno un’espressività e tempi comici perfetti, quindi posso dire con soddisfazione che per una volta sono riuscito a recitare bene! Nervosetto è tutto un paradosso: è carino, ha un aspetto tenero, ma nutre sentimenti di cattiveria ed è una sorta di capo dei gangster. Devo dire che su di me il ruolo del cattivo esercita un certo fascino, mi consente di dare sfogo a quella parte di me che nella vita reale è un po’ tarpata. “.

Se doveste paragonarvi ad un animale quale sarebbe quello che meglio vi rappresenterebbe?

Alessandro Cattelan: “Credo che un cane come Max sia proprio quello che più mi rappresenta, un terrier ma molto domestico”.

Lillo Petrolo: “Un orso. Gli orsi sono un genere di animale ce mi corrisponde anche fisicamente. Io mi definisco come un esuberante pigro, cioè sono esuberante ma con momenti di fancazzismo totale. Un po’ come Baloo de Il libro della jungla, un film che rivedo in continuazione”.

Francesco Mandelli: “Un cagnolino, anche se il mio film animato preferito è Robin Hood, mi rivedo molto anche in una volpe come lui”.

Avete mai avuto animali domestici?

Alessandro Cattelan: “Per il momento no, ma credo che appena mio figlio crescerà un po’ dovremo cominciare a pensare di adottarne uno”.

Lillo Petrolo: “Animali domestici? Io ho quattro gatti, li adoro. Mi piacciono anche i cani però e non escludo di poterne prendere presto uno, speriamo che mia moglie non la prenda male!”.

Francesco Mandelli: “Ho sempre avuto animali, abitavamo in campagna. I nostri cani vivevano quasi allo stato brado e la mia infanzia è stata caratterizzata dalla compagnia dei cani. Quando uscivo erano sempre con noi. Mi ricordo che facevamo un sacco di escursioni anche in bicicletta e loro ci seguivano ovunque, un po’ tipo Heidi. Adesso che vivo a Milano però confesso che faccio un po’ fatica ad immaginare di avere un cane dentro casa, sono spesso fuori e sarebbe complicato lasciarlo”.

lillo-mandelli-pets

Pets – Vita da animali

Voto: 7/10

Titolo: The Secret Life of Pets

Uscita: 6 ottobre 2016

Distribuzione: Universal Pictures e la Illumination Entertainment

Paese e anno: USA 2016

Durata: 98′

Genere: animazione

Interpreti: Alessandro Cattelan, Lillo Petrolo, Alura Chiatti, Francesco Mandelli

Regia: Chris Renaud, Yarrow Cheney

Sceneggiatura: Ken Daurio, Brian Lynch, Cinco Paul

Trailer: https://www.youtube.com/embed/xW27MNr2LGM

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook