Elvis & Nixon – il rock invade la Casa Bianca

Elvis & Nixon – il rock invade la Casa Bianca

Una foto passata alla storia ritrae la stretta di mano tra il Presidente Nixon e Elvis Presley nello Studio Ovale della Casa Bianca. Era il 21 Dicembre del 1970, giorno in cui due dei personaggi più influenti e apparentemente antitetici dell’epoca si incontrarono per la prima volta.

elvisLe dinamiche e i motivi di quel colloquio ancora oggi risultano essere poco chiari. Il consigliere di Nixon, Egil “Bud” Krogh (interpretato nel film da Colin Hanks), ricorda di aver ricevuto una lettera scritta a mano su un foglio di carta intestata della American Airlines che così recitava: “Caro Signor Presidente: il mio nome è Elvis Presley. Sono un grande ammiratore…” e continuava sottolineando la sua volontà di diventare un agente federale sotto copertura per aiutare il Paese. Krogh e il suo collega Chapin (Evan Peters), seppur scettici, decisero di convincere Nixon ad incontrare la leggenda del rock per aumentare il gradimento dei cittadini nell’anno elettorale.

Non sappiamo con esattezza cosa accadde realmente quella mattina, poiché Nixon iniziò a registrare i suoi incontri dopo il febbraio del 1971.

Sulla base di questo evento, è stato creato un film a metà tra finzione e realtà. Liza Johnson (la regista del film) ha dichiarato di essere rimasta colpita dalla meravigliosa e bizzarra sceneggiatura, che oltre a porre l’accento sul lato privato di Elvis, mostra la riluttanza di Nixon di fronte al mondo dello spettacolo, che oggi invece si presenta del tutto fuso con il mondo politico.

L’idea di mettere a confronto due figure così diverse, immaginando scene esilaranti e intrecciandole con eventi realmente accaduti, è il punto di forza di questo film che deve essere preso essenzialmente come un esercizio di puro intrattenimento.

Michael Shannon (candidato all’Oscar per la sua parte in Revolutionary Road) con la sua esperienza da attore teatrale, porta sul grande schermo un Elvis diverso. La sua figura è stata ed è ancora oggi oggetto di moltissimi imitatori che hanno ridotto Elvis ad una mera caricatura, costituita dalle solite mosse, la voce scura ed il tipico abbigliamento. Shannon ha voluto invece porre l’attenzione su un uomo intelligente e complesso, attento al bene comune. Durante la preparazione all’incontro con il Presidente Nixon, viene evidenziata la debolezza e l’infelicità di un uomo che ha avuto tutto dalla vita ma che non ha saputo apprezzarlo. Annientato dalla solitudine portata inevitabilmente dalla notorietà, Elvis vuole incontrare Nixon per ottenere la carica di agente federale, con il fine di aiutare i giovani ad uscire dal tunnel della droga e a combattere una cultura sbagliata, diffusa anche dai Beatles e da Lennon. L’Elvis di Shannon con la mania delle armi, del karate e degli abiti appariscenti, è in realtà un uomo sensibile e profondo, dedito alle persone che ama, come al suo eterno amico Jerry Schilling (Alex Pettyfer) che lo accompagna in questa assurda avventura.

Dall’altra parte troviamo il Presidente, interpretato dall’impeccabile Kevin Spacey abituato ormai a personaggi che rappresentano il potere dello Stato. Il suo Nixon è antipatico, diffidente, paranoico e convinto di essere al centro di complotti internazionali. Inizialmente si rifiuta di incontrare Elvis ma poi si lascia persuadere dalla figlia che vuole un autografo del suo idolo. Adottando una posizione ricurva, Spacey dà vita ad un personaggio esagerato ma credibile, che sotto la sua corazza fa uscire fuori un uomo sensibile e addirittura con le stesse idee e la stessa visione del mondo della leggenda del rock.

Grazie al libro di memorie Me and a Guy Named Elvis dell’amico Jerry e alla note manoscritte prese da Krogh durante l’incontro e poi pubblicate in The Day Elvis Met Nixon, è stato possibile ricostruire la storia di quel famoso giorno, arricchito nel film da trovate divertenti e intelligenti. Quello che sorprende è il modo in cui due personaggi così influenti e potenti vengono smitizzati e portati a livello di persone comuni, con le loro debolezze, frustrazioni, i loro sogni, i loro rimpianti e soprattutto la reciproca passione per le M&M’s.

Voto: 7.5

In sala da giovedì 22 Settembre!

Elvis & Nixon

Regia: Liza Johnson

Sceneggiatura: Cary Elwes, Joe e Hanala Sagal

Produttore: Holly Wiersma, Cassian Elwes

Fotografia: Terry Stacey

Montaggio: Michael Taylor, Sabine Hoffman

Distribuzione: Videa

Paese: Stati Uniti d’America

Genere: commedia, storico

Durata: 86 minuti

Anno: 2016

Cast: Michael Shannon, Kevin Spacey, Alex Pettyfer, Johnny Knoxville, Colin Hanks, Evan Peters, Sky Ferreira, Tracy Letts, Tate Donovan

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook