Gueros, gli studenti di Città del Messico che non si ribellarono

Gueros, gli studenti di Città del Messico che non si ribellarono

“Perché uscire se al rientro dobbiamo tornare qui?”: è l’interrogativo con cui inizia il viaggio in bianco e nero di tre ragazzi attraverso Città del Messico e le sue contraddizioni, Güeros di Alonso Ruizpalacios. Un film eclettico che si sposta dai paesaggi minimalisti del cinema realista al road movie con forti richiami fotografici alla Nouvelle Vague di Godard.

guerosGüero in Messico definisce una persona malata, debole, come in un certo senso un po’ deboli e malati appaiono i protagonisti del film, Sombra e Santo. I due sono studenti universitari che improvvisamente, grazie all’arrivo di Tomàs, fratello minore di Sombra, decidono di evadere dall’immobilismo interiore che li imprigiona dentro una casa fatiscente, buia e sporca. I tre cominciano un viaggio attraverso una Città del Messico triste e problematica alla ricerca dell’idolo musicale del padre di Tomàs, un certo Epigmenio Cruz.

È il 1999 e gli studenti della Università Nazionale Autonoma del Messico cominciano la loro lunga e dura protesta contro il governo che ha deciso di istituire una quota di iscrizione annuale. Attraverso il peregrinare dei tre ragazzi Güeros racconta anche un penoso passaggio della storia di questo paese. Le vicende dei tre e i loro incontri mostrano lo scenario doloroso e ironico al tempo stesso di una città fatta di contrasti, in un’epoca caotica e in una società affollata in cui è difficile sopravvivere.

guerosA tratti allucinato e assordante, Gueros alterna momenti di poetico realismo fatto di istanti e percezioni e unisce in sé diversi generi cinematografici. Ma più che un film di denuncia è la descrizione, anche autoironica, di una società e un mondo variopinto e contraddittorio, violento e poetico.

TITOLO: Güeros

TITOLO ORIGINALE: Güeros

USCITA ITALIANA: 23 giugno 2016

DISTRIBUZIONE ITALIANA: Bunker Hill

PAESE e ANNO: Messico 2014

DURATA: 111’

GENERE: drammatico

REGIA: Alonso Ruizpalacios

SCENEGGIATURA: Alonso Ruizpalacios, Gibràn Portela

INTERPRETI: Tenoch Huerta Mejía, Sebastián Aguirre, Ilse Salas

TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=89O2aPufYXA

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook