Il secondo tragico Fantozzi: 92 minuti di applausi

Il secondo tragico Fantozzi: 92 minuti di applausi

Alle 13,32 su Premium Cinema Comedy va in onda il secondo capitolo della saga dell’impiegato più tragico e comico allo stesso tempo.

Film cult da guardare e riguardare che critica il sistema lavorativo e mette in luce le differenze sociali tra gli impiegati e la borghesia del tempo. Un esempio ne è la scena del treno con il Duca Conte Semenzara che viaggia in prima classe mentre Fantozzi è costretto al viaggio aggrappato al soffitto del finestrino.

Fantozzi è una persona semplice che si piega spesso al volere degli altri e perciò finisce spesso in situazioni spiacevoli. Rappresenta il servilismo dei più deboli verso i più forti, l’ingenuità  degli onesti contro l’inganno dei disonesti, l’inadeguatezza di una classe sociale nei confronti di un sistema nuovo.

Questa è la parte tragica che finisce, però, per diventare anche quella comica a causa delle situazioni che ne scaturiscono. Dal bere svariate bottiglie d’acqua molto frizzante come voluto scaramanticamente dal Duca Conte, alla battuta di caccia in cui Fantozzi è trascinato dal ragioniere Filini, fino al cinema d’essai con la Corazzata Kotiomkin (è una cagata pazzesca), Il secondo tragico Fantozzi ti fa scendere due lacrime dal viso: una perché ridi, l’altra perché rifletti. Film consigliato a tutti.

Accendete la televisione, comincia tra poco.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook