Florida, il nuovo film di Philippe Le Guay sull’Alzheimer

Florida, il nuovo film di Philippe Le Guay sull’Alzheimer
Florida

Florida, ultimo film del regista francese Philippe Le Guay, è un adattamento cinematografico dello spettacolo teatrale “Le Père” scritto da Florian Zeller e portato in scena a Parigi nel 2012.

Claude Lherminier (Jean Rochefort) è un uomo di 80 anni che vive in una grande casa ad Annecy, un tempo era il proprietario e il dirigente di un’importante fabbrica ora gestita dalla figlia Carole (Sandrine Kiberlain).

Ad un primo sguardo sembrerebbe un simpatico vecchietto come tanti, un po’ svampito ma pieno di vitalità, dopo pochi minuti di pellicola però capiamo qual è la causa di alcuni bizzarri comportamenti adottati dal protagonista, l’uomo soffre di una forma di demenza senile e sempre più spesso è vittima di vuoti di memoria e stati di confusione e disorientamento.

Carole fa del suo meglio per prendersi cura dell’anziano padre che continua però a rifiutare in maniera ostinata i suoi tentativi di aiuto, non ammettendo di avere un problema.

L’unica cosa che Claude vorrebbe davvero è rivedere la sua seconda figlia che vive in America e che non riesce mai a trovare il tempo per andarlo a trovare, l’anziano signore decide così di prendere un aereo diretto in Florida per raggiungere l’amata figlia.

Il film è la storia di un viaggio, quello del protagonista verso la Florida vista come un luogo ideale, un Arcadia dove ci si può sentire al sicuro e in cui niente può far male.

Allo stesso tempo il film è un viaggio che lo spettatore intraprende all’interno di una mente che sta subendo un processo di disgregazione, una coscienza che si sfalda giorno dopo giorno, in cui passato e presente, realtà e fantasia si mescolano in continuazione.

Fondamentali in questo senso il lavoro alla regia di Le Guay e l’ottima interpretazione di Rochefort che fanno vivere in maniera limpida e impeccabile il grande disorientamento provato dal personaggio di Claude e i suoi pochi ma fondamentali momenti di lucidità.

Il cinema francese si dimostra ancora una volta eccezzionale nel trattare tematiche delicate con ironia, grazia e realismo, il film infatti è in grado di regalarci momenti di pura commedia in cui non si può fare a meno di ridere dei buffi comportamenti del signor Lherminier contrapposti a scene amare in cui il dramma di questa malattia che cancella i ricordi emerge con tutta la sua triste violenza.

TITOLO ORIGINALE : Floride

REGIA: Philippe Le Guay
SOGGETTO: Florian Zeller
SCENEGGIATURA: Jérome Tonnerre e Philippe Le Guay
FOTOGRAFIA: Jean Claude Larrieu
CAST: Jean Rochefort, Sandrine Kiberlain, Laurent Lucas, Anamaria Marinca, Clement Metayer, Coline Beal
DURATA: 110’
USCITA: 5 Maggio 2016

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook