Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio – L’amore vince su tutto?

Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio – L’amore vince su tutto?

“Specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del Reame?” “La più bella sei tu, o mia regina!” Ancora Biancaneve non è nata e la Regina Cattiva, Ravenna (Charlize Theron) governa incontrastata, affiancata da sua sorella Freya (Emily Blunt). Eppure c’è qualcosa che le differisce: la bellezza indiscussa di Ravenna è uguale solo alla sua malvagità, una crudeltà pura, se così si può dire, mentre Freya è sensibile, non le interessa eguagliare la sorella, ama un ragazzo con cui sta avendo una bambina e vuole essere solo riamata. Eppure le cose non vanno come previsto. Il suo compagno non è il principe azzurro, né colui che smuoverebbe mari e monti per lei, ma solo un fantoccio che uccide la loro figlioletta. Ed ecco, spezzato l’amore che la rendeva ancora umana, Freya diventa di ghiaccio, la Regina di Ghiaccio. E se non può amare lei non può amare nessun altro. Sottrae tutti i bambini dalle case del popolo e li trasforma in suoi sudditi, in Cacciatori, un esercito agguerrito che porterà la sua bandiera in tutto il regno del Nord. Tra questi si distingono Eric (Chris Hemsworth) e Sara (Jessica Chastain) che diventano le punte di diamanti dell’esercito di Freya.

Il tempo passa, i ragazzi crescono e diventano maestri delle nuove reclute, ma la regola vige ferrea: Niente Amore. Eppure l’amore, quasi come acqua tra le rocce, si intrufola inarrestabile e sgorga tra Eric e Sara.

Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio è un prequel e un sequel allo stesso tempo di Biancaneve e il Cacciatore. Il film incarna la favola moderna dove le donne e gli uomini sono molto simili: entrambi forti, entrambi combattenti, entrambi propensi all’amore. Eppure, forse perché trascinato da questo leitmotiv degli ultimi anni, le vicende sono prevedibili. Si sa dove si va a finire, immaginiamo già che cosa accadrà nella scena successiva, prevediamo già il finale. Nonostante questo, quando ci viene mostrato il mondo incantato delle regine, con fate e troll, ci immergiamo completamente nel regno delle fiabe. Inoltre la presenza dei nani, indiscussa parte comica, interpretati da Nick Frost, Rob Brydon, Alexandra Roach Sheridan Smith, da’ un tocco di leggerezza a quello che sarebbe potuto diventare un mix tra un cappa e spada vecchio stile e una storia vista e rivista.

Il film si regge sulla componente dell’amore, ma proprio il personaggio che ha completamente eliminato questo sentimento dalla sua vita, la Regina Cattiva, Ravenna, è la vera protagonista. Si vede poco nel film, ma quando arriva in scena ammalia e cattura l’attenzione, quasi come se fosse davvero una strega capace di rapire lo spettatore.

Charlize Theron alla conferenza stampa racconta del suo personaggio.

“Nel primo film, la prima cosa che ho fatto è cercare su Google l’immagine della regina cattiva, ed era così iconico! Quello che ho voluto fare è stato stravolgerlo completamente per renderlo più moderno, per farlo sembrare normale, cambiando il colore dei capelli e della pelle. Mi hanno dato grande aiuto gli abiti della costumista Colleen Atwood. Dio ti benedica, Coleen, sei un genio! E’ vero che hai 780 Oscar, ma quei costumi erano così pesanti. Emily e io eravamo contente a indossarli. Succede davvero qualcosa di magico quando ti vesti con quegli abiti. Sono belli e aiutano perché ti trasformano davvero. Arrivavamo sul set in pantaloncini e ogni giorno era diverso dall’altro. Quando ti vesti cambia persino la tua postura. Diventa tutto più laborioso ma aiuta molto, quindi sì Colleen, sei un genio!”

“Quando pensi alle favole e capisci che sono state scritte così anni addietro, ti accorgi di quanto siano contemporanee. In fin dei conti sono favole in cui si dice ciò che va e non va fatto. Sono favole che hanno una morale, in cui è sempre presente la costante battaglia tra bene e male, tra il buio e la luce, le stesse battaglie che viviamo come esseri umani. La notte mi ritrovo a leggerle ai miei figli e li sto scoprendo da adulta visto che non le conoscevo. Sono così interessanti proprio perché il loro messaggio è così contemporaneo”

“Guardando i film a volte penso che noi donne siamo ottime madri o ottime prostitute, ma ci sono molte altre cose che noi donne possiamo essere ed è questo che mi affascina come attrice: esplorare queste sfaccettature mettendomi nei panni di un personaggio femminile.”

“Nelle favole moderne, il ruolo del principe azzurro è praticamente scomparso. Sono qui per dirvi che sono una femminista che ama gli uomini, che li adora, che sente che le donne sono così potenti grazie agli uomini. Ed è grazie all’interconnessione tra di loro che si ritrova la loro grandezza. Penso che non ci possa essere l’uno senza l’altra, ma forse ci fa bene non avere più i principi azzurri nei film … Almeno per un po’”

dal 6 aprile al cinema

Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio

Regia: Cedric Nicolas – Troyan

con Chris Hemsworth, Jessica Chastain, Emily Blunt, Charlize Theron, Sam Claflin, Sheridan Smith, Sophie Cookson, Colin Morgan, Nick Frost, Rob Brydon, Alexandra Roach Sam Hazeldine

Vedi il trailer ufficiale:

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook