DUSTUR, finalmente al Cinema

DUSTUR, finalmente al Cinema
DUSTUR

E’ stato uno dei film più discussi e applauditi dalla critica all’ultimo Torino Film Festival, dove ha vinto il Premio ‘Occhiali di Gandhi’ alla cinematografia nonviolenta e il Premio Avanti!.

DUSTUR - Samad
DUSTUR – Samad

Ora Dustur, il nuovo film documentario di Marco Santarelli arriva a Roma in prima visione al Kino (via Perugia, 34) mercoledì 9 e giovedì 10 marzo con spettacoli alle 20.30 e alle 22.30. Seguirà poi al cinema Apollo 11 dal 18 marzo. Mercoledì Santarelli incontrerà il pubblico in sala per parlare del film, capace di innescare una discussione su temi urgenti e sentiti dall’opinione pubblica.

DUSTUR
DUSTUR

Nella biblioteca del carcere Dozza di Bologna, insegnanti e volontari hanno organizzato un corso scolastico sulla Costituzione italiana in dialogo con le primavere arabe e le tradizioni islamiche. I partecipanti sono prevalentemente detenuti musulmani: alcuni di loro sono giovanissimi e al primo reato, altri hanno alle spalle molti anni di carcere. A tenere le fila del corso c’è Ignazio, un volontario religioso che ha vissuto per molti anni in Medio Oriente. Durante gli incontri, Ignazio non è solo. Al suo fianco c’è un giovane mediatore culturale musulmano: Yassine. A lui spetta il compito di tradurre in italiano (e in un arabo comprensibile da tutti) i diversi dialetti parlati dai detenuti e mediare le posizione più estreme. Per ogni incontro-lezione è presente un ospite esterno. Mentre nella biblioteca del carcere, incontro dopo incontro, ospite dopo ospite si discute e si affrontano i principi e i valori che hanno animato la nascita della Costituzione, fuori, Samad, un giovane ex detenuto marocchino, vive l’attesa di un fine pena che tarda ad arrivare. Samad è alle prese con gli “inverni e le primavere” della libertà e una vita da ricostruire dentro nuove regole. Sarà l’ultimo ospite del corso, che tornerà dentro per partecipare alla discussione e alla scrittura di un dustur ideale (tradotto in italiano dustur significa Costituzione). Samad conosce bene molti dei detenuti che partecipano al corso e la vita dentro il carcere bolognese. E’ qui che ha trascorso quattro lunghi anni della sua vita.

DUSTUR
DUSTUR

“È nel 2011, durante le riprese del mio precedente documentario sul carcere (Milleunanotte), che ho conosciuto Ignazio e Samad, il volontario religioso e il giovane ex detenuto. Il cristiano e il musulmano: due mondi solo apparentemente distanti. Ed è grazie alle loro storie e alla loro passione per un “mondo migliore” che nasce Dustur. Un viaggio dentro e fuori il carcere, dentro e fuori i confini della libertà. Un dentro e fuori, che solo alla fine si toccheranno. Un viaggio che comincia dietro le sbarre di una biblioteca, per concludersi sull’Appennino, in uno dei luoghi simbolo della Resistenza e della Costituzione italiana.” dichiara il regista Marco Santarelli

‘Un appassionante e attualissimo esempio di vera integrazione culturale’ Fabio Ferzetti – il Messaggero

‘un ottimo documentario… un tessuto di riflessioni fertile’ Alessandra Levantesi, La Stampa

‘Un documentario per immaginare un mondo migliore’ Giulio Vicinelli – Alias – il manifesto

‘il bel documentario di Marco Santarelli’ Lee Marshall, Internazionale

‘…è la parola che permette un confronto in profondità, lontano dai clamori della cronaca, dalle certezze, dalle ideologie precotte, interrogando concetti millenari e attuali’ Cristina Piccino – il manifesto

‘ecco un esempio riuscito di «cinema della realtà». Che vuol dire intensificare e far vibrare, come nella poesia, tutti i linguaggi che il cinema adopera’ Roberto Silvestri, Alfabeta 2

CREDITS

Fotografia, regia e montaggio  Marco Santarelli
Prodotto da Rino Sciarretta per Zivago Media, Marco Santarelli per ottofilmaker
In associazione con Istituto Luce Cinecittà
Produttore associato Alfredo Farina
In collaborazione con Garante dei Detenuti Emilia Romagna, Associazione Volontariato Carcere (AVoC), Centro per l’istruzione degli Adulti (CPIA Metropolitano Bologna), Istituzione per l’inclusione sociale e comunitaria “Don Paolo Serra Zanetti”

Genere Documentario
Lingua originale | Italiano – Arabo
Colore, HD
ITALIA 2015

DUSTUR al KINO – Via Perugia, 34 (zona Pigneto) – Mercoledì 9 marzo e Giovedì 10 marzo, alle 20.30 e 22.30 proiezione evento con Marco Santarelli in sala – Ingresso: euro 5

DUSTUR al cinema APOLLO 11 di Roma – Via Bixio 80/A – dal 18 marzo in poi

GUARDA IL TRAILER
https://www.youtube.com/watch?v=XdwJv0knRow

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook