Festival di Locarno 2012

Ai rulli di partenza la 65esima edizione del Festival del film Locarno, che quest’anno è la terza sotto la direzione artistica di Olivier Père. L’attesissimo evento, che fa di Locarno  un punto di attrazione per il nuovo cinema, si terrà dal  1° all’11 agosto 2012.

Il Festival di Locarno è stato presentato a Milano, alla presenza di numerosi addetti del settore e dell’assesore alla cultura del Comune di Milano, Stefano Boeri. Anche quest’anno, come le precedenti edizioni, il programma del Locarno Film Festival  prevede anteprime di qualità e presenza di grandi nomi del cinema. Il direttore artistico ha orgogliosamente annunciato che sarà “un’edizione ricca, generosa e curiosa con più di 40 film in anteprima mondiale, di  giovani  registi e indipendenti”.

Quest’anno infatti il festival si arricchisce ancor di più per una ventina di film, che saranno  omaggio a personaggi del cinema e non solo. Tra le pellicole più interessanti che verranno presentate al Festival, troviamo Magic Mike di Soderbergh, Ruby Sparks con Antonio Banderas, Quelque Heures con Kirsten Dunst. Mentre tra gli italiani da segnalare ‘Padroni di casa’ di Edoardo Gabbriellini, con Valerio Mastandrea, Elio Germano ed anche Gianni Morandi,  per il  quale è atteso l’intero  cast.

Il Festival di Locarno rimane un festival a dimensione umana e  l’atmosfera che si respira  è diversa dagli altri grandi appuntamenti legati al cinema. Sono molte le  attese  che gli appassionati non possono assolutamente  perdere, tra cui la presenza di Alain Delon, o il  film  “Magic Mike”,  di Steven Soderbergh, presentato in  anteprima mondiale  e naturalmente i 19 film in concorso”. Da segnalare che quest’anno tra i film in visione a Locarno rivedremo “Oh, Serafina”!  di Alberto Lattuada, “Sono fotogenico” di Dino Risi e “Un amore su misura”, ma anche il film comico di Renato Pozzetto.

Il Concorso internazionale ha una nutrita schiera di autori contemporanei ed opere di giovani talenti, che non sfigurano affatto a fianco dei  cineasta più affermati affermati. Sarò un’autorevole giuria, composta da  personalità del mondo del cinema, ad  assegnare il prestigioso Pardo d’oro a uno dei 19 lungometraggi di finzione o documentari provenienti dal mondo intero e presentati in prima mondiale o internazionale.

Il Festival del film  renderà omaggio a Johnnie To con un Pardo alla carriera per il suo  contributo al cinema come produttore e regista. Proprio per l’occasione verrà presentata in Piazza Grande la prima europea di Motorway, il nuovo film prodotto da To e diretto da Soi Cheang.

Questi i film in concorso:
A ÚLTIMA VEZ QUE VI MACAU di João Pedro Rodrigues e João Rui Guerra da Mata – Portogallo/Francia
BERBERIAN SOUND STUDIO di Peter Strickland – Regno Unito/Germania/Australia
COMPLIANCE di Craig Zobel – Stati Uniti
DER GLANZ DES TAGES di Tizza Covi e Rainer Frimmel – Austria
IMAGE PROBLEM di Simon Baumann e Andreas Pfi ffner – Svizzera
JACK AND DIANE di Bradley Rust Gray – Stati Uniti
LA FILLE DE NULLE PART di Jean-Claude Brisseau – Francia
LEVIATHAN di Lucien Castaing-Taylor e Verena Paravel – Regno Unito/Stati Uniti/Francia
LOS MEJORES TEMAS di Nicolás Pereda – Messico/Canada/Olanda
MOBILE HOME di François Pirot – Belgio/Lussemburgo
MUSEUM HOURS di Jem Cohen – Austria/Stati Uniti
PADRONI DI CASA di Edoardo Gabbriellini – Italia
PLAYBACK di Sho Miyake – Giappone
POLVO di Julio Hernández Cordón – Guatemala/Spagna/Cile/Germania
SOMEBODY UP THERE LIKES ME di Bob Byington – Stati Uniti
STARLET di Sean Baker – Stati Uniti
THE END OF TIME di Peter Mettler – Svizzera/Canada
UNE ESTONIENNE A PARIS di Ilmar Raag – Francia/Estonia/Belgio
WO HAI YOU HUA YAO SHUO di Ying Liang – Corea del Sud

 

Sebastiano Di Mauro
29 luglio 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook