Recensione del film: The Avengers

ATTORI:
Robert Downey Jr., Mark Ruffalo, Chris Evans, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Jeremy Renner, Samuel L. Jackson, Clark Gregg, Tom Hiddleston, Stellan Skarsgård, Gwyneth Paltrow, Paul Bettany, Lou Ferrigno, Jenny Agutter, Walter Perez, Rashmi Rustagi, Evan Kole

GENERE: Azione, Avventura,

REGISTA: Joss Whedon

 

Sostanzialmente l’approccio dell’immaginario collettivo con il mondo dei supereroi, specialmente con quelli della Marvel risale quasi sicuramente alla tenera età, quando si compravano quei fumetti pieni di colori, profumati di stampa e con quelle storie di supereroi fantastici in grado con i loro poteri di salvare il pianeta dalla minaccia di qualche oscuro demone o personaggio “cattivo” uscito da chissà dove. Crescendo poi, se non collezionisti del genere chiaramente si tende a mollare la presa e abbandonarli per un po’. Poi cresci, e te li ritrovi catapultati sul grande schermo interpretati anche, a volte, da attori importanti di rilevanza internazionale nello Star System. Basta ricordare negli ultimi anni le rielaborazioni cinematografiche del primo Spider-Man, i Fantastici 4, X-Men, Hulk, Thor, Iron Man, Super man, Batman e perfino la rilettura esilarante e coinvolgente dell’antipatico Tony Stark, interpretato da un’impeccabile Robert Downey Jr. L’ultimo a mettere le mani su questa categoria nel mondo cinematografico è il regista Joss Whedon, molto minuzioso nei dettagli. Conferisce infatti al personaggio Nick Fury, il capo della S.H.I.E.L.D il volto di Samuel Lee Jackson, proprio come nel fumetto di Stan Lee. Questo progetto nostalgico composto dalla riunione di questi super eroi in 3d risulta comunque avvincente. L’attesissimo crossover di questi eroi Marvel infatti è l’alchimia perfetta dei più famosi personaggi Marvel visti precedentemente al cinema, tutti al centro dell’attenzione. Infarinato di azione, a tratti esilarante, spettacolare. Bravi, Vedova Nera e Captain America, che si ritagliano comunque momenti importanti senza rimanere troppo nell’ombra. Occhio di Falco un po’ troppo debole solo con l’arco e le frecce mentre Thor sembra essere relegato ad un ruolo meno importante di quello che gli spetta. Hulk invece torna alla grande guidata dalla consueta furia devastatrice e spacca praticamente tutto. Il film risulta essere un susseguirsi costante di adrenalina e di puro spettacolo per gli occhi. La pellicola dunque di due ore e mezza quasi, un po’ lenta all’inizio ma solo per garantire un buon clima finale e risulta una scommessa vinta anche per gli appassionati del genere e gli scettici che prevedevano un film inadatto.

Trailer Ufficiale:

 

Manuel Giannantonio

25 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook