That’s all Golden Globes!

That’s all Golden Globes!

golden+globe1

Gennaio e Febbraio sono quei due mesi che vengono attesi con trepidante ansia dagli amanti del cinema e delle serie tv per un unico, forte motivo: per l’arrivo e la celebrazione di due cerimonie, durante le quali vengono consegnati i premi della critica nelle varie categorie. L’87esima edizione degli Oscar si terrà domenica 22 Febbraio 2015, al Dolby Theatre di Los Angeles, e promette di essere una serata scoppiettante e ricca di divertimento, in quanto verrà condotta dal nientepopo’dimenoche Neil Patrick Harris (aka Barney Stinson nella fortunata serie che lo ha lanciato e fatto conoscere al mondo, “How I met your mother”).

Questa domenica appena trascorsa invece si è celebrata la 72esima edizione dei Golden Globes, presso il Beverly Hilton Hotel, situato nella sobria Beverly Hills, California. E dal momento che squadra che vince non si cambia, anche quest’anno le presentatrici esilaranti sono state Tina Fey e Amy Poehler, le quali sono state nuovamente in grado di saper divertire la platea anche frasi irriverenti (il sangue di ognuno si è fermato alla battuta su Bill Cosby, accusato da numerose donne di violenza carnale), ma in generale sono riuscite a rendere leggera e gradevole una lunga cerimonia. La qualità è stata indubbiamente premiata: Kevin Spacey ha ricevuto il tanto agognato premio per la serie tv “House of Cards“, dopo ben 8 candidature rimaste a vuoto e, rivolgendosi alla platea, ha zittito tutti con questa frase: “Questo è solo l’inizio della mia vendetta”. Altro momento qualitativamente alto, il premio alla carriera consegnato a George Clooney, il quale ha anche rivolto delle parole molto romantiche alla moglie ed era visibilmente emozionato. Non sono mancate gag esilaranti, come la foto tra Meryl Streep e la comica Margaret Cho che doveva essere una semplice foto, ma l’attore di Sherlock Benedict Cumberbatch non doveva essere troppo d’accordo: nel momento dello scatto è saltato in piedi, fotobombando il momento.

Alcuni attori si ritrovano su quel palco commossi, agitati, quasi non riescono a tenere il premio tra le mani, e spesso tendono a dire tutti più o meno le stesse parole di ringraziamento. Ma quest’anno Matt Boomer (premiato per la sua performance in The Normal Heart), ha ringraziato il marito e la famiglia con queste parole: “Grazie per avermi sopportato mentre ero a dieta per il film e mi arrabbiavo quando mangiavate la pizza davanti a me”. E forse cosí si potrà capire che famiglia vuol dire due persone che si amano, di qualunque sesso siano o razza: due uomini che condividono una cena con i loro tre figli mangiando pizza. Non c’è nulla che stoni, nulla che si dovrebbe cambiare in questa scena.

Molti premi mancati, molti fan arrabbiati a seconda dei loro gusti personali, molte delusioni: ma questi sono stati i Golden Globes 2015, con i loro momenti più o meno divertenti, dove comunque si è respirata un’aria di grande solidarietà verso i cittadini Francesi e tutti si sono uniti sotto la stessa idea, che non sarà la paura a fermare la cultura e l’informazione.

Rebecca Cauda

14 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook