Il Cinema del Silenzio al MIC

Il Cinema del Silenzio al MIC

cinetecaPresso il MIC di Milano (Viale Fulvio Testi 121) dal 10 al 16 ottobre si svolgerà la rassegna Il Cinema del Silenzio, a cura della Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con l’Università Bicocca.

Inserita all’interno del Festival del Silenzio, manifestazione curata dall’Accademia del Silenzio e ispirata da Duccio Demetrio, professore di filosofia, e Nicoletta Polla-Mattiot, giornalista e saggista, la rassegna prevede la proiezione di sei film in grado di raccontare storie quasi esclusivamente con la potenza delle immagini.

Silenzio, lentezza e pochissimi dialoghi, a vantaggio dell’intensità e della profondità comunicativa: questo il trait d’union che collega lungometraggi molto diversi tra loro per tematiche e realizzazione.

Da Cheatin’ (B. Plympton, 2013), recente capolavoro del cinema d’animazione, a un classico del cinema muto come Giovanna d’Arco (C. T. Dreyer, 1928), passando per Il cavallo di Torino (2011) del celebrato regista ungherese Bèla Tarr e per Fiori dal Monte degli Ulivi (H. Pikkov, 2013), documentario ambientato in un convento russo ortodosso a Gerusalemme, oltre al documentario Journey to the West (T.Ming Lang, 2014) , che narra il vagabondare di un monaco buddista e a Oltre il guado (L. Bianchini, 2014), piccolo capolavoro horror dove la tensione emotiva sopperisce all’assenza di dialoghi: ogni proiezione sarà seguita da un commento e un approfondimento tematico a cura dei fondatori dell’Accademia del Silenzio o di Emanuela Mancino, docente di Filosofia dell’Educazione presso l’Università Bicocca.

Per ulteriori informazioni riguardo date e orari delle proiezioni: www.cinetecamilano.it,  [email protected]

Valeria Gubelli

10 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook