Le vie del cinema di Venezia e Locarno a Milano

Le vie del cinema di Venezia e Locarno a Milano

conf-stampa-le-vie-del-cinemaMILANO – I film di Venezia, ma non solo: Milano, come da tradizione , accoglie la selezione dei film della 71esima Mostra del Cinema di Venezia cui si aggiungono i Pardi di Locarno premiati al 67esimo Festival del film della città svizzera e, altra bella novità di quest’anno, le opere premiate alla Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro, Torino Film Festival, Bergamo film Meeting e Milano Film Festival.

L’iniziativa, promossa da Agis Lombardia, Comune di Milano, Corriere della Sera con il sostegno di Regione Lombardia, Consolato generale di Svizzera a Milano e Ticino Turismo, propone una selezione di 46 film (contro i 39 della passata edizione) con 80 proiezioni distribuite nell’arco di 10 giorni. Una “contemporaneità” che arricchisce certamente la scelta ma che risponde anche a esigenze economiche, una mancanza di fondi per presentare separatamente, come era accaduto sinora, la selezione di film di Venezia e Locarno che torneranno in ogni caso ad avere il loro spazio autonomo nella prossima edizione durante Expo 2015.

Presenti alla conferenza stampa del 9 settembre a Palazzo Marino, tra gli altri, l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno che ha sottolineato quanto questo appuntamento, insieme a quello di Cannes di maggio (salvato in extremis da un anonimo benefattore milanese) siano particolarmente amati dal pubblico e come il Comune abbia dato, in questo senso, segnali di interesse e collaborazione attiva approvando , con l’ultimo bilancio in Consiglio, (nonostante la crisi delle casse comunali) lo stesso budget dello scorso anno destinato alla cultura, con un maggiore investimento (da 35mila euro ai 50mila di quest’anno) dedicato proprio a questo appuntamento.

Godiamoci dunque questa già applaudita selezione di film in lingua originale con sottotitoli in italiano che dal 15 al 24 settembre verranno proiettati in un circuito di sala “tradizionali” da sempre attente ad una programmazione di qualità che, come ha sottolineato il Presidente dell’Anec Lionello Cerri, conservano una preziosa funzione di valorizzazione dell’opera filmica, resistendo all’assalto delle sale multiplex e della digitalizzazione dei sistemi di proiezione.

46 film per 18 paesi, con Italia e Stati Uniti in testa, con 9 titoli ciascuno tra i quali, DaL Festival di Venezia, gli italiani “La zuppa del Demonio”, docufilm di Davide Ferrario sull’illusione del boom economico degli anni ’50 e “Anime Nere” di Francesco Muzi, standing ovation di 13 minuti, storia di tre fratelli tra faide e rapimenti in una terra offesa dalla ‘ndrangheta; Per gli Usa segnaliamo “The humbling” dall’omonimo romanzo di Philip Roth, con un Al Pacino a quanto pare straordinario nei panni di un vecchio attore in crisi di identità, e “Birdman”” di Alejandro Inarritu, forte di un cast d’eccellenza (Michael Keaton e Edward Norton) protagonista, anche qu, un attore in declino.

Presente, da Locarno, il Pardo d’oro di quest’anno “From what is before” di Lav Diaz.

Un appuntamento da non perdere considerando anche che molti di questi film non hanno ancora una distribuzione e che difficilmente torneranno sui nostri schermi.

Tutte le info e il programma completo : http://www.lombardiaspettacolo.com/

di Aglaia Zannetti
10 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook