Omaggio a Kurosawa allo Spazio Oberdan

Omaggio a Kurosawa allo Spazio Oberdan

Omaggio- Kurosawa-Spazio-OberdanLo Spazio Oberdan di Milano, dal 3 al 18 luglio, rende omaggio ad Akira Kurosawa (1910-1998), uno dei maestri del cinema mondiale, con dodici lungometraggi realizzati dal regista giapponese durante la sua lunga carriera, durata cinquant’anni.

Tradizione e modernità, avventura e introspezione, cultura orientale che entra in contatto con l’arte occidentale: solo alcuni degli aspetti del cinema di Kurosawa, ispirato dal mondo dei Samurai ma anche dai grandi classici della letteratura occidentale, come le opere di Shakespeare e i classici della letteratura russa. A sua volta Kurosawa è stato ispiratore di famosi film occidentali, come I magnifici sette e Per un pugno di dollari.

Tra i film scelti nella rassegna, classici e celebri lungometraggi come I sette samurai (1954), Rashomon (1950), Vivere (1952), Ran (1985), e opere più tarde e meno note come Rapsodia d’agosto (1991), delicato racconto familiare di un’estate trascorsa da quattro ragazzini con l’anziana nonna, sopravvissuta al bombardamento atomico di Nagasaki.

La saggezza dell’anziana e l’innocenza dei nipoti contrasta con l’arrivismo dei genitori, interessati a riagganciare i rapporti con i parenti emigrati in America, anche per motivi economici.

I racconti, anche un po’ fiabeschi, della nonna fanno comprendere ai giovani il dramma passato, che gli adulti sembrano avere già dimenticato, quasi vergognandosene. In compenso il cugino nippo-americano, improvvisamente arrivato a Nagasaki dalle Hawaii, rivelerà una sensibilità inaspettata.

Per maggiori informazioni:
www.cinetecamilano.it ; [email protected]

Valeria Gubelli
12 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook