“La pioggia che non cade”, nei cinema il film musicale della band romana “Inverso”

“La pioggia che non cade”, nei cinema il film musicale della band romana “Inverso”

la-pioggia-che-non-cade-film-musicaleE’ nelle sale dal 19 giugno “La pioggia che non cade“, una commedia fresca e originale ispirata alle note e ai testi degli “Inverso“, una band pop folk romana realmente esistente. Una storia semplice che vede come tema centrale la passione per la musica e la voglia di emergere in quest’ambiente che in Italia sembra essere sempre meno considerato.

La storia tratta di un gruppo di amici con la passione per la musica: Carlo voce e chitarra, Vincenzo al basso, Mauro alla batteria, Simone alla fisarmonica, Vincenzo al sax ed Anna al violoncello. Il gruppo che si esibisce abitualmente nei locali romani un giorno alla fine di un concerto viene avvicinato da Luca, un produttore discografico che colpito dalla loro esibizione propone alla band un incontro che, stando alle sue parole, li aiuterà ad entrare nell’ambiente, “quello importante, veramente importante”. Dopo un primo attimo di scetticismo i ragazzi decidono di andare all’incontro, abbandonando tutti i dubbi per paura di perdere questa possibilità di lanciare la loro carriera e riuscire a sfondare.

Personaggi interpretati dai veri membri della band, scelti appositamente per rendere il tutto più reale ed esprimere al meglio il sentimento, l’amicizia, la passione e qualche picco di comicità che solo attraverso la condivisione di una passione comune si può trovare. Un film musicale che però non vede la struttura di un musical, le canzoni presenti nella varie scene delle esibizioni del gruppo e scelte per la colonna sonora sono prese dal primo album degli “Inverso” dal titolo “La pioggia che non cade”, disco pensato e strutturato come concept album, in cui viene affrontato un viaggio personale e metaforico con protagonista l’anima, citata spesso nei testi delle canzoni ed evidenziando la pioggia come elemento naturale che scandisce le stagioni. “Inverso è un modo di guardare le cose da un’altra prospettiva. che non vuol dire per forza in maniera opposta ma, semplicemente, differente”, queste le parole di Carlo Picone per spiegare la scelta del nome della band.

Un film di grande impatto emotivo, che attraverso le musiche ed i testi degli “Inverso” riesce ad esprimere le gioie e le difficoltà che una band emergente deve affrontare al giorno d’oggi in questo paese per farsi notare e portare ad un livello più alto la propria passione.

Federico Perruolo
26 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook