Torino Film Festival 2013: la New Hollywood

Torino -film -festivalTra i molteplici appuntamenti cinematografici che il 31° Torino Film Festival propone quest’anno, c’è sicuramente l’importante retrospettiva sul nuovo cinema americano datato 1967-1976, intitolata “La New Hollywood”, curata dal critico Emanuela Martini. Articolata in 2 anni, comprendendo quindi anche l’edizione 2014 del festival, la New Hollywood sarà caratterizzata da circa settanta, ottanta pellicole dirette da registi al tempo esordienti ed ora alquanto affermati, come Peter Bogdanovich, Martin Scorsese, Steven Spielberg, Francis Ford Coppola, Sydney Pollack, Jonathan Demme, Michael Cimino, Clint Eastwood, John Milius, Brian De Palma, Woody Allen, Sam Peckinpah e Robert Altman, interpretate da attori entrati a pieno titolo nella cinematografia mondiale come Jack Nicholson, Dustin Hoffman, Robert De Niro, Gene Hackman, Elliott Gould e Al Pacino.

La retrospettiva in questione, indagherà differenti aspetti della settima arte, tenendo particolarmente conto degli inizi di ogni singolo maestro del cinema odierno, delle prime esperienze recitative delle star americane, attori assurti a veri e propri miti della celluloide, capaci di dare vita ad un nuovo linguaggio culturale, ad una nuova concezione dell’immaginario filmico. Tra i film della New Hollywood che verranno proiettati al 31° Torino Film Festival, figurano il rebel hippie movie “Easy Rider” (1969), con i divi Peter Fonda, Dennis Hopper e come già menzionato, Jack Nicholson, viaggio on the road da Los Angeles alla Louisiana, inserito in pieno contesto social-culturale sessantottino, a bordo di due meravigliose Harley Davidson, sulle note di splendide canzoni anni ’70, come la rockeggiante “Born To Be Wild” degli Steppenwolf, “Pat Garret e Billy the Kid” (1973), pellicola western interpretata da James Coburn e Kris Kristofferson, basata sulla storia vera del bandito e pistolero più veloce del West, il giovanissimo William Harrison Bonney, ucciso a tradimento dallo sceriffo della contea di Lincoln Patrick Floyd Garrett, considerato da Billy il suo migliore amico,Una calibro 20 per lo specialista” (1974), drama movie girato in Montana tra le città di Great Falls, Fort Benton, Wolf Creek e Hobson, con Clint Eastwood rapinatore di banche che per sfuggire alla legge si finge predicatore, e il giovane Jeff Bridges ladro di auto soprannominato “Caribù”. Dal loro incontro-scontro nascerà dapprima una solida amicizia, che poi nel corso della narrazione si trasformerà in un rapporto ancora più stretto, come quello che si instaura tra un padre e un figlio, e per concludere “Woodstock” (1970), documentary e celebre ed indimenticabile manifesto musicale dell’universo hippie, fondato su tre parole fondamentali, cioè “Pace”, “Amore” e “Rock ‘N’ Roll”, culminato nel grandioso ed emozionante assolo di chitarra di Jimi Hendrix sulle note di “Star-Spangled Banner”.


Selene Virdò
13 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook