Omaggio a Stanley Kubrick: proiezione di “Fear And Desire” in 90 sale italiane

Omaggio a Stanley Kubrick: proiezione di “Fear And Desire” in 90 sale italiane

KubrikCome da cartellone pubblicitario, per ricordare il grande regista Stanley Kubrick, autore di autentici capolavori della storia e critica del cinema come “Rapina a mano armata”, “Spartacus” con Kirk Douglas, “2001: odissea nello spazio”, “Barry Lindon” con Ryan O’Neal, “Shining” con il camaleontico Jack Nicholson e “Full Metal Jacket”, il 29, 30 e 31 luglio 2013, presso 90 sale cinematografiche in tutta Italia, grazie all’intervento delle case di produzione QMI e Minerva Pictures, verrà proiettata in versione restaurata in HD dalla Library of Congress di Washington e doppiata in lingua italiana, la pellicola inedita intitolata “Fear And Desire” (Paura e Desiderio).
“Fear And Desire”, film autoprodotto del 1953, su sceneggiatura di Howard Sackler ed esordio alla regia per Kubrick, allora venticinquenne, è la storia surreale di quattro soldati dispersi in territorio nemico, Corby, Fletcher, Mac e Sydney, unici superstiti dell’equipaggio di un aereo militare abbattuto, e precipitato in una foresta poco distante dal confine con le linee avversarie. Dopo i primi angoscianti smarrimenti emotivi dovuti al loro tragico incidente, i militari cercano di ritornare alla propria base, navigando sul fiume che delimita il campo dello schieramento opposto.
Fear And Desire” è un mediometraggio le cui tematiche possono facilmente appartenere al periodo tecnico-creativo più maturo e prolifico di Kubrick, e dove la guerra è la protagonista assoluta, accompagnata da tutta una serie di stati d’animo negativi, come la paura, l’ansia, la preoccupazione di non farcela, di soccombere di fronte alle avversità e morire, e positivi, come il fortissimo desiderio di vivere, il sogno di una vita migliore, la determinazione di reagire con coraggio di fronte al sanguinoso conflitto bellico, senza mai perdere la speranza di un vero e proprio riscatto sociale individuale e collettivo, che si avvertono nell’interiorità dei personaggi di “Fear And Desire”, a causa della difficile situazione vissuta.
Infine, “Fear And Desire” è un inno all’antimilitarismo, una pesante critica alla violenza, e innovazione registica per l’epoca, in cui Kubrick era solito sperimentare con la macchina da presa, definendo questo lavoro in particolare, poco più che l’esercizio di uno studente di cinema.
E’ possibile visionare l’elenco completo delle sale che proiettano “Fear And Desire”, all’indirizzo internet www.kubrickalcinema.it , dove si potrà vedere il trailer del film e acquistare il biglietto d’ingresso.
“Fear And Desire”, un’iniziativa QMI e Minerva Pictures.

Selene Virdò
13 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook