Sotto le stelle di Roma e dell’Austria il meglio del cinema austriaco

Sotto le stelle di Roma e dell’Austria il meglio del cinema austriaco

cinema austriacoUna lingua non è solo un veicolo di comunicazione ma una porta verso un mondo che come d’incanto si apre. Con la lingua  tedesca poi, a dire il vero,  ci si avvicina ad un’area culturale  piuttosto vasta:  Austria, Germania, Svizzera, Liechtenstein. Ed ognuna di esse, mantiene particolarità culturali in diversi settori. Il cinema austriaco per esempio, vive al momento uno straordinario successo sul piano internazionale. Amour di Michael Haneke, Palma d’Oro a Cannes e Oscar per il miglior film straniero, rappresenta l’ennesima conferma di questo momento eccezionale. E’ per questo che con un pizzico di orgoglio misto al piacere di condivisione,  il Forum Austriaco di Cultura di Roma ha deciso di aprire al pubblico gli splendidi spazi del suo cortile interno e inaugurare l’arena estiva con una manifestazione che permetterà al pubblico “germanofilo” e non, di conoscere i film più significativi degli ultimi anni. Sotto Le Stelle Dell’ Austria,  Il meglio del cinema austriaco dai festival di tutto il mondo,  iniziata il 25 giugno proprio con Amour di Haneke, prosegue fino al 17 luglio. L’ingresso è gratuito e tutte le proiezioni sono in versione originale sottotitolata. L’ ingresso a è a partire dalle ore 20:30. Si consiglia  di arrivare  in anticipo, dal momento che non si accettano prenotazioni! Riportiamo di seguito una parte del programma passibile di variazioni:
Martedì 9 Luglio, Ore 21.00, Die Vaterlosen,(2012, Senza padre, durata: 104’) di Marie Kreutzer
con Andrea Wenzl, Philipp Hochmair, Andreas Kiendl, Emily Cox.
In una grande casa di campagna, quattro fratelli si ritrovano riuniti al capezzale del padre morente, in gioventù, un hippie dedito all’amore libero. Un’occasione per fare un bilancio della propria vita per tutti. Esordio folgorante premiato al Festival di Berlino e alla Diagonale di Graz, in bilico tra commedia e dramma.
Mercoledì 10 Luglio, Ore 21.00, Michael, (2011, durata: 96’) di Markus Schleinzer,con Michael Fuith, David Rauchenberger. Michael ha una vita normale: lavora in una compagnia di assicurazioni, vive da solo in una villetta a schiera e incontra di rado la madre e la sorella a cui racconta di avere una compagna in Germania. Quello che nessuno sa è che tiene prigioniero un bambino di 10 anni nel suo scantinato… Già collaboratore di Haneke, Schleinzer gira un’opera scioccante sulla banalità del male, costringendo lo spettatore a un tour de force emotivo ma offrendo in cambio una delle vette del cinema austriaco degli ultimi anni.
Martedì 16 Luglio, Ore 21.00, Atmen, (2011, Respirare, durata: 94’) di Karl Markovics, con Thomas Schubert, Karin Lischka, Georg Friedrich.Roman ha diciotto anni e viene rinchiuso in un istituto correzionale giovanile. Dopo aver scontato metà della pena potrebbe uscire sulla parola, ma non ha molte possibilità di inserimento sociale finché trova un lavoro all’obitorio municipale di Vienna. Qui farà una scoperta che cambierà per sempre la sua vita. Un emozionante film di formazione, un ritratto dell’adolescenza capace di coinvolgere senza retorica e sentimentalismi. Il regista, Karl Markovics, è un attore celeberrimo in Austria e all’estero.
Mercoledì 17 Luglio, Ore 21.00, Deine Schönheit Ist Nichts Wert..(2013, La tua bellezza non vale niente…, durata: 86’) di Hüseyin Tabak, con Abdulkadir Tuncer, Nazmî Kirik, Lale Yavas
Veysel ha dodici anni e insieme alla sua famiglia, arrivata a Vienna dalla Turchia, fatica a integrarsi nel nuovo paese. Anche a scuola le cose non vanno meglio e l’unico raggio di sole per Veysel è l’amore per una compagna, Ana. Le cose si complicano, però, quando l’intera famiglia rischia l’espulsione… Tedesco di origine curda e allievo di Haneke alla Filmakademie di Vienna, Tabak affronta la questione dell’immigrazione mescolando sapientemente realismo e poesia.

Raffaella Roversi
9 luglio 2013

FORUM AUSTRIACO DI CULTURA ROMA
Viale Bruno Buozzi 113, 00197 Roma
Tel.: 06 360837-1
www.austriacult.roma.it
ingresso gratuito

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook