Il primo rudimentale modello di bicicletta apparve nel 1791, quando il conte francese Mede de Sivac costruì due ruote collegate a un telaio di legno rigido sul quale si montava a cavalcioni e ci si spostava camminando da seduti, essendo privo di pedali. Questo velocifero francese da passeggio è a forma di serpente e appartiene alla collezione di Luigi Cenzi di Noventa Vicentina, uno dei più appassionati collezionisti europei di bici d’epoca. Foto di Cinzia Albertoni

Il primo rudimentale modello di bicicletta apparve nel 1791, quando il conte francese Mede de Sivac costruì due ruote collegate a un telaio di legno rigido sul quale si montava a cavalcioni e ci si spostava camminando da seduti, essendo privo di pedali. Questo velocifero francese da passeggio è a forma di serpente e appartiene alla collezione di Luigi Cenzi di Noventa Vicentina, uno dei più appassionati collezionisti europei di bici d’epoca. Foto di Cinzia Albertoni
Filed in:
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook