Dal 1960 a oggi, più di 300 artisti hanno abbellito con i loro murales il borgo medievale di Dozza sulle colline di Imola. Negli anni dispari si svolge la “Biennale del muro dipinto”, che nel tempo ha trasformato le vie del paese in gallerie d’arte. Vi hanno partecipato maestri famosi come Licata, Sebastian Matta, Aligi Sassu, Bruno Saetti, Omar Galliani e tanti altri che hanno convertito il borgo in un museo all’aperto. Foto di Cinzia Albertoni.

Dal 1960 a oggi, più di 300 artisti hanno abbellito con i loro murales il borgo medievale di Dozza sulle colline di Imola. Negli anni dispari si svolge la “Biennale del muro dipinto”, che nel tempo ha trasformato le vie del paese in gallerie d’arte. Vi hanno partecipato maestri famosi come Licata, Sebastian Matta, Aligi Sassu, Bruno Saetti, Omar Galliani e tanti altri che hanno convertito il borgo in un museo all’aperto. Foto di Cinzia Albertoni.
Filed in:
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook