“L’uomo che non capiva troppo. Reloaded”, Lillo&Greg al Teatro Olimpico di Roma

“L’uomo che non capiva troppo. Reloaded”, Lillo&Greg al Teatro Olimpico di Roma
http://teatroolimpico.it/2017/05/25/luomo-non-capiva-la-saga-lillo-greg/

La spumeggiante coppia Lillo&Greg è in scena al Teatro Olimpico di Roma dal 28 novembre al 23 dicembre con lo spettacolo “L’uomo che non capiva troppo. Reloaded”. La spy story più divertente, rocambolesca e piena di equivoci a cui possiate mai assistere.

Reloaded perché si tratta di un ritorno a teatro a distanza di sette anni dal lontano 2011, anno in cui lo spettacolo “L’uomo che non capiva troppo” aveva riproposto a teatro la serie nata nella trasmissione radiofonica cult di Lillo e Greg, vale a dire 610, serie trasmessa poi in versione ridotta nell’ambito del programma televisivo The Show Must Go Off del 2012 andato in onda su La7.

Di cosa parla “L’uomo che non capiva troppo”? È una spy story, l’abbiamo già detto, ispirata ai grandi classici di 007 e Matrix. Protagonista inaspettato, protagonista non per sua stessa volontà, il povero Felix, impersonato da Lillo, che inizialmente si confida con il suo amico di sempre Oscar, impersonato da Greg, sulla condotta apparentemente apatica della moglie Edna (Vania della Bidia).

La spy story è incentrata su un tentativo di conquista del mondo da parte di una società segreta, tentativo che per realizzarsi ha bisogno della conquista del Sacro Canino. Durante lo spettacolo per spiegare l’origine del potere del Sacro Canino viene proiettato un video, che ripropone una vicenda cosmogonica sulla falsariga delle antiche mitologie arcaiche, che vedono un figlio in lotta e in opposizione al proprio padre. I ruoli di padre e figlio sono interpretati rispettivamente da Maurizio Battista e Giancarlo Magalli. Nel video proiettato si vede la partecipazione di Lorella Cuccarini, Antonella Elia, Dario Salvatori, Paolo Bonolis e Lallo Circosta. Si tratta insomma di uno spettacolo che si avvale dell’apporto della tecnologia, che riesce a creare effetti di sovrapposizione di personaggi interpretati dagli stessi attori. 32 sono i cambi di scena, oltre 500 i suoni, 16 i personaggi per sei attori, solo per dare qualche numero.

Oscar ed Edna guidano la lotta contro la società segreta, la Lupus Day, e il suo obiettivo di dominio del mondo, rappresentando dunque il fronte delle forze del bene. La Gran Lodana, interpretata dallo stesso Greg, è il male per eccellenza, che guida le attività della Lupus Day. Felix nonostante le sue evidenti difficoltà di comprensione rispetto a ciò che coinvolge persone a lui così vicine, di cui ignorava la seconda vita da agenti segreti, riesce ad inserirsi nella lotta e a prenderne parte in prima persona.  È proprio lui infatti ad essere ricercato, perché ritenuto in possesso del Sacro Canino. A Felix sono destinate imprese eroiche e a lui stesso inimmaginabili. Nonostante gli equivoci in cui incappa, nonostante l’incapacità di comprendere e parlare lo stesso linguaggio di Oscar, Edna e delle altre spie, Felix non demorde e riesce a fare la sua parte in ogni situazione, dimostrandosi in alcuni momenti addirittura determinante. La conclusione è però sorprendente e segna il riscatto di Felix: dopo una fase di addestramento duro e serrato insieme al maestro di arti marziali Tien Chian, ecco che anche Felix diventa una spia e combatte al fianco di Oscar, Edna e Ester (Benedetta Valanzano). Ci piace insomma vedere Felix come l’eroe indiscusso dello spettacolo, un Don Chisciotte finalmente vincente!

Lillo&Greg si confermano una coppia dall’umorismo e dal divertimento esilarante. Una comicità assicurata, che si crea e si alimenta partendo da una spy-comedy ben strutturata, intrigante e complessa, che ricalca nelle sue dinamiche degli archetipi drammatici, ripresi tanto dalla mitologia antica e dalla storia religiosa, quanto dai grandi cult dello spy-cinema. La sintonia della coppia è il fattore principale che la fa apprezzare al pubblico affezionato ad ogni sua apparizione.

Due ore di spettacolo per la regia di Lillo&Greg e coregia di Claudio Piccolotto (che ha diretto la serie di Lillo&Greg Pupazzo Criminale), per la produzione LSD Edizioni. Il cast completo comprende oltre il duo Lillo&Greg, Vania Della Bidia, Benedetta Valanzano, Danilo De Santis, Marco Fiorini. Le scene di Andrea Simonetti, i Costumi di NC POP, le musiche di Claudio Gregori e Attilio Di Giovanni, disegno e luci di Marco Palmieri, l’audio di Maurizio Capitini, Produttore Esecutivo Nicoletta Fattibene.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Olimpico fino al 23 dicembre.

Info & Biglietti

BOTTEGHINO DEL TEATRO OLIMPICO, Piazza Gentile da Fabriano 17

Orario botteghino: tutti i giorni 10.00-19.00

TELEFONO 063265991

E-mail: [email protected]

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook