Festival ‘Sul Palcoscenico’ al Teatro della Luna di Assago

Festival ‘Sul Palcoscenico’ al Teatro della Luna di Assago

festival_sul_palcoscenicoSul palco del Teatro della Luna -Via di Vittorio 6 – Assago- dal 13 al 23 maggio torna la seconda edizione del Festival Sul Palcoscenico, che vedrà protagoniste solo donne con cinque spettacoli, tra cui si aggiungono due pièce ripensate per l’inedito spazio scenico in cui si svolge la rassegna.
Infatti la particolarità di questa rassegna in questo Teatro, nato per essere il tempio del musical, sta nel fatto che il pubblico  starà seduto a pochi passi dagli attori, direttamente sul palco.
Per tale motivo saranno duecento i posti disponibili per ciascuna delle due repliche previste a partire  lunedì 13 e martedì 14 con Stabat Mater, un testo impegnativo di Antonio Tarantino diretto ed interpretato da Simona Colombo.
Seguirà Ninamercoledì 15 e giovedì 16, una  pièce liberamente tratta da Il Gabbiano di Cechov con Rossella Rapisarda diretta da Fabrizio Visconti che mette in scena il potere salvifico del teatro.
Il 18 e 19 maggio sarà poi in scena Inseparabili, opera che  scritta, diretta ed interpretata da Brunella Andreoli, che prende ispirazione dalla vita dell’artista Frida Kahlo per indagare, attraverso la sua esistenza, la bellezza ed insieme difficoltà del vivere.
Lunedì 20 e martedì 21 invece sarà in scena Label  un monologo per smascherare le ombre della grande distribuzione e per instillare in chi guarda la voglia di cambiare il suo modo di fare la spesa. Interprete Claudia Facchini su un testo di Massimo Donati ed Alessandra Nocilla.
Chiuderà la kermesse il 22 e 23 maggio Un giorno torneranno diretto da Marcela Serli, interpretato da Silvia Pernarella. Il testo presentato in prima nazionale, è uno sguardo sulle donne che hanno fatto la storia, anche quelle che, senza entrare nei libri, hanno cambiato i modi di vivere, pensare, essere di chi le aveva intorno.
Si segnala che tutti gli spettacoli della rassegna verranno replicati anche nel teatro del carcere di Opera per i soli detenuti, nell’ambito della collaborazione con Opera Liquida, la compagnia nata nel 2008 e composta da attori reclusi. In proposito si prevede che l’edizione 2014 della rassegna si potrebbe svolgere interamente all’interno del  penitenziario.

Sebastiano Di Mauro
22 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook