Sei personaggi in cerca d’autore: la ventura di nascere personaggi vivi

Sei personaggi in cerca d’autore: la ventura di nascere personaggi vivi

Dal 3 al 21 maggio 2017 al Teatro Studio Melato di Milano, si aggirano Sei Personaggi in cerca d’autore. Dal 9 maggio 1921, da quando “ebbero la la ventura di nascere personaggi vivi”, dalla penna di Pirandello, ridono della morte, non muoiono più…perchè “ trovarono una matrice feconda, una fantasia che li seppe allevare e nutrire, far vivere per l’eternità”, come Sancho Panza o don Abbondio.

Al Teatro Studio Melato vivono nel lavoro che Luca Ronconi aveva condotto per tre anni consecutivi alla Scuola del Centro Teatrale Santacristina con un gruppo di allievi diplomati all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.

Lo spazio scenico immaginato dal regista è una sorta di rettangolo aperto in diagonale, come una scatola claustrofobica o una gigantesca e geometrica bocca dalla quale nessuno riesce ad uscire.

All’interno dello spazio, c’è uno stanco regista, intento a dirigere “Il gioco delle parti” con attori impostati e non coinvolti, pronti ad entrare in qualsiasi ruolo venga loro richiesto. Poi, improvvisamente, entrano da una porta sullo sfondo sei ombre nere, i Sei personaggi in cerca d’autore . Si avvicinano strusciando alle pareti, con fare spaventato.

Rivendicano la vita che l’autore diede loro e il loro dramma condiviso. Che non è tanto quello che hanno vissuto, ma l’impossibilità di spiegarlo e rappresentarlo nonostante gli sforzi del capocomico e degli attori presenti che vorrebbero, una volta conosciuta la loro storia, recitarla.

Ma ciò è impossibile, perchè “abbiamo tutti dentro un mondo di cose: ciascuno un suo mondo di cose! E come possiamo intenderci, se nelle parole ch’io dico metto il senso e il valore delle cose come sono dentro di me; mentre chi le ascolta, inevitabilmente le assume col senso e col valore che hanno per sé, del mondo com’egli l’ha dentro”?

Sei personaggi in cerca d’autore ancora colpisce per la frammentazione che Pirandello aveva colto agli inizi del secolo, non solo nella società, ma nella vita di ciascun individuo  condannandolo ad una immensa solitudine;  e per lo svelamento dei meccanismi teatrali, come la differenza tra attore che da forma e personaggio che è forma; o l’attenzione del capocomico più volta alla costruzione di un architettura spazio-temporale precisa che ha penetrare la verità del dramma.

Sei personaggi in cerca d’autore è tra le iniziative per i 70 anni del Piccolo, 25.500 giorni di Teatro.

 

Piccolo Teatro Studio Melato (Via Rivoli, 6 – M2 Lanza), dal 3 al 21 maggio 2017

In cerca d’autore. Studio sui “Sei personaggi” di Luigi Pirandello

regia Luca Ronconi

ripresa a cura di Luca Bargagna

con Fabrizio Falco (Figlio), Davide Gagliardini (Capocomico), Lucrezia Guidone (Figliastra),

Luca Mascolo (Padre e Terzo attore), Massimo Odierna (Padre e Terzo attore),

Alice Pagotto (Madama Pace), Sara Putignano (Madre)

e con gli attori diplomati all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” nell’anno accademico 2015/2016: Luca Carbone (Suggeritore), Gloria Carovana (Prima attrice), Matteo Cecchi (Giovinetto), Cosimo Frascella (Macchinista), Stefano Guerrieri (Secondo attore), Marina Occhionero (Bambina), Luca Tanganelli (Primo attore), Zoe Zolferino (Seconda attrice)

Coproduzione Centro Teatrale Santacristina e Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

in collaborazione con Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”

Orari: martedì, giovedì e sabato, 19.30; mercoledì e venerdì, 20.30; domenica, 16. Lunedì riposo.

Mercoledì 10 maggio, ore 15 (pomeridiana per le scuole) e 20.30; sabato 20 maggio, ore 15 e 19.30

Durata: 90 minuti senza intervallo

Prezzi: platea 33 euro, balconata 26 euro

Informazioni e prenotazioni 0242411889 – www.piccoloteatro.org

News, trailer, interviste ai protagonisti su www.piccoloteatro.tv

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook