Collaborators: l’intellettuale e il fascino della tirannia

Collaborators: l’intellettuale e il fascino della tirannia
Foto Teatro Filodrammatici

Collaborators, il nuovo spettacolo di Amadio/Fornasari in scena ai Filodrammatici di Milano sino al 4 dicembre 2016, vi regalerà la magia del teatro. La mano sapiente del regista Bruno Fornasari mescola più registri teatrali, accende piccole luci sul palco creando atmosfere, dirige ben 14 personaggi e tra una risata e una riflessione vi porta quasi con leggerezza, al centro del difficile rapporto tra intellettuale e potere.

Il testo, prima pièce teatrale di John Hodge, scrittore scozzese classe 1964, ha vinto il premio Laurence Olivier 2012. Racconta del rapporto tra cultura e regime  prendendo spunto da un fatto realmente accaduto tra Bulgakov e Stalin. Bulgakov, viste censurate le sue opere teatrali e letterarie, nel 1930 scrive al governo russo chiedendo il permesso di espatriare. Il giorno dopo, Stalin, che apprezza la sua arte, lo chiama personalmente al telefono annunciandogli che sta vagliando la sua richiesta e contemporaneamente gli offre la possibilità di un impiego al Teatro Accademico dell’Arte di Mosca. Che Bulgakov accetta.

In Collaborators, Hodge immagina che Bulgakov, contattato da un alto funzionario di polizia per scrivere un’opera celebrativa in occasione del sessantesimo compleanno del dittatore, accetti per timore di ritorsioni verso la moglie e soprattutto perchè ottiene che la sua opera su Molière venga rappresentata e non censurata. Inoltre fa incontrare i due invertendo i ruoli: Stalin scriverà il testo celebrativo, falsificando ed esaltando le sue azioni, e Bulgakov gestirà gli affari di stato. E lentamente, mentre la realtà che circonda l’intellettuale si colora di sangue, lui subisce la fascinazione del dittatore, cambiando punto di vista sulla tirannia che intanto gli riempie la casa di cibo, caffè, acqua calda e carbone.

Si accorgerà troppo tardi, che la scrittura del testo era un trucco di Stalin per cambiare il suo modo di pensare e arrivare a controllare la sua mente e che era un’illusione, pensare di restare se stesso piegandosi a scrivere un testo celebrativo su Stalin.

Collaborators è uno spettacolo per tutti, anche giovanissimi; davvero godibile, pervaso da un’amara e sottile ironia nonostante le risate, ideale per festeggiare i 220 anni dalla fondazione dell’Accademia dei Filodrammatici, ente promotore del Teatro Filodrammatici. Bravissimi tutti gli attori, che con intelligenza scenica, rispettano spazio e tempo. Belli i costumi e la scena di Erika Carretta che disegna uno spazio con tante aperture che consentono movimento e trasformazioni continue; arriva ad essere, ad un certo punto dello spettacolo, anche scena teatrale della rappresentazione dell’opera su Molière, che appare morto, disteso sul suo grande letto, a causa dello sfavore del re. In una sorta di transfert teatrale, Bulgakov si sdraierà, deluso e sfibrato, sullo stesso letto prima che si abbassi il sipario.

Teatro Filodrammatici di Milano – via Filodrammatici, 1 – ingresso Piazza Paolo Ferrari, 6 – Milano

www.teatrofilodrammatici.eu

tel. 02 36727550

22 NOV. /04 DIC. 2016

Amadio/Fornasari

COLLABORATORS

Premio Laurence Olivier 2012

[prima nazionale]

di John Hodge

con Tommaso Amadio, Emanuele Arrigazzi, Michele Basile, Marco Cacciola, Emanuela Caruso, Bruno Fornasari, Enzo Giraldo, Marta Lucini,  Alberto Mancioppi, Daniele Profeta, Chiara Serangeli, Umberto Terruso, Elisabetta Torlasco, Antonio Valentino

scene e costumi Erika Carretta | disegno luci Fabrizio Visconti

musiche originali Rossella Spinosa eseguite da New MADE Ensemble

traduzione e regia Bruno Fornasari

produzione Teatro Filodrammatici di Milano per il progetto 220 anni senza perdere il Filo…

promosso da Accademia dei Filodrammatici

con il sostegno di Regione Lombardia – Progetto NEXT Edizione 2016-2017

durata 130 minuti

SPETTACOLO INSERITO in INVITO A TEATRO

lunedì riposo / martedì, giovedì e sabato 21.00 / mercoledì e venerdì 19.30 / domenica 16.00

intero: 22.00 euro | ridotto convenzionati: 18.00 euro | ridotto under 30: 15 euro | ridotto over 65 e under 18: 11 euro

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook