Cristicchi racconta David Lazzaretti, il Cristo dell’Amiata

Cristicchi racconta David Lazzaretti, il Cristo dell’Amiata

Al Teatro Carcano di Milano torna Simone Cristicchi, dal 24 novembre al 4 dicembre 2016. Dopo aver emozionato il pubblico con lo spettacolo Magazzino 18, sulle foibe, l’artista romano porta in scena Il Secondo Figlio Di Dio, Vita, morte e miracoli di David Lazzaretti. Lo spettacolo racconta la storia del “Cristo dell’Amiata”, un visionario mistico che, a metà del 1800, predica e attua il sogno di una società più giusta, fondata su istruzione, fede, solidarietà e uguaglianza e dà vita al movimento giurisdavidico.

Cristicchi ci porta nella maremma aspra, povera, attraversata dal vaiolo e, con la sua voce pacata, priva di spettacolarità, di giudizio, di faziosità, ci narra l’esistenza di questo uomo dando vita anche ai personaggi che lo circondano. Nato da povera gente ad Arcidosso, nel 1834, Lazzaretti porta una speranza concreta sulla tavola sparecchiata di quasi quattromila tra cafoni e montanari delusi e stanchi, creando “La società delle famiglie Cristiane”, una grande famiglia dove ognuno ha l’obbligo di prestare la sua attività secondo il suo talento, le donne sono uguali agli uomini e fede e solidarietà sono alla base delle relazioni. Grazie a lui, la terra diventa fonte di vita e non di schiavitù. Per questo, se inizialmente è aiutato dalla Chiesa, poi sarà da questa e dalla ricca borghesia scomunicato, osteggiato ed ucciso.

Figlio di un barrocciaio, impara a conoscere la povera vita dei cafoni e la sua terra proprio seduto sul carro paterno. Ed è questo che troneggia sul palco per tutta la durata dello spettacolo: un enorme barroccio di legno dalle grandi ruote che Cristicchi muove da solo sul palco, modificando la scenografia; ora lo gira con le spalle al pubblico e il carro si trasforma in un enorme asse di legno verticale, il portone di Pio IX cui Lazzaretti bussa più volte; inclinato a sinistra diventa la grotta dove si ritira in meditazione; una piccola inclinazione a sinistra ed ecco che il barroccio diventa, coperto da un drappo rosso, il trono regale del Papa che finalmente gli daudienza; poi arriva ad essere la chiesa in costruzione per poi franare poco dopo. simone-cristicchi-il-secondo-figlio-di-dio-ph-tommaso-le-pera-02-495x400_opt

La regia di Antonio Calenda si avvale di video-proiezioni, di musiche e canzoni originali di Simone Cristicchi e Valter Sivilotti e di voci registrate del Coro “Ensemble Magnificat”.

Lo spettacolo è per tutti, anche per giovanissimi che sentiranno la scintilla emotiva di un sogno, nella voce calda e vibrante di Cristicchi.

Al Teatro Carcano di Milano

da giovedì 24 novembre a domenica 4 dicembre 2016

Simone Cristicchi

IL SECONDO FIGLIO DI DIO – Vita, morte e miracoli di David Lazzaretti

Scritto da Manfredi Rutelli e Simone Cristicchi

Musiche originali Simone Cristicchi e Valter Sivilotti

Con le voci registrate del Coro “Ensemble Magnificat” di Caravaggio

preparato da Massimo Grechi – Direttore Valter Sivilotti

Disegno luci Cesare Agoni – Scene e costumi Domenico Franchi

Elaborazione video Andrea Cocchi -Sonorizzazioni Gabriele Ortenzi

Regia Antonio Calenda

Produzione CTB Centro Teatrale Bresciano – Promo Music

in collaborazione con Mittelfest 2016 e Dueffel Music

TEATRO CARCANO – corso di Porta Romana, 63 – 20122 Milano

[email protected] www.teatrocarcano.com

DURATA 1 ora e 40 minuti. Lo spettacolo non ha intervallo

ORARI da martedì a giovedì e sabato ore 20,30 – venerdì ore 19,30- domenica ore 16,00

PREZZI euro 34,00/25,00 – Riduzioni per over 65 e under 26

INFO E PRENOTAZIONI 02 55181377 – 02 55181362 – PER SCUOLE E GRUPPI [email protected]

PREVENDITE ONLINE ticketone.it – happyticket.it – vivaticket.it

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook