Puzzle, frammenti compositi di arte in movimento

Dal 19 al 24 marzo 2013 il Teatro Leonardo presenta l’ultima produzione di Kataklò  Athletic Dance Theatre, fondato nel 1995 da Giulia Staccioli, campionessa internazionale di ginnastica ritmica negli anni ’80, finalista ai Campionati Europei, ai Mondiali e alle Olimpiadi di Los Angeles ‘84 e Seoul ’88.
Dal ’92 al ’95 è la prima danzatrice italiana ad entrare a far parte della Compagnia di teatro-danza americana Momix, con Moses Pendleton. Tutta la sua esperienza e l’amore per le coreografie si fondono in Kataklò.

Puzzle, fortemente voluto dalla Staccioli, che ne firma anche la regia e la supervisione artistica, è un puzzle di coreografie brevi, colorate e in movimento; di improvvisazione di atleti-attori, che diventano “danzautori”; di ritmi moderni misti a suoni ancestrali. È individualità e coralità, dove tutto è movimento: i corpi diventano forme, si fondono, si intrecciano, si danno continuità, restano sospesi, raccontano brevi storie. Per questo si servono di teli colorati, elastici, panche, casse, biciclette ed anche di tre paia di sci. Tutto si fonde in movimento, pronto a sfidare finanche la forza di gravità, passando  dal teatro alla danza fino all’acrobatica.
Altri spettacoli nel repertorio di Kataklò sono: Indiscipline, Kataklopolis, Up-verticali energie e Livingston, oltre i limiti.
Ideazione e direzione artistica Giulia Staccioli; creato e interpretato da Kataklò Athletic Dance Theatre; responsabile di produzione Daniela Bogo; produttori esecutivi Claudio Corticelli e Antonio Milani.
 

 
Raffaella Roversi
21 marzo 2013

 

INFO:
Teatro leonardo da vinci, via ampère 1 , 2013 milano
tel. 0226681166 – www.teatroleonardo.it

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook