AdessO Odessa, in scena al Piccolo Teatro Grassi fino al 17 febbraio 2013

Il Piccolo Teatro Grassi porta in scena il nuovo spettacolo diretto e interpretato da Moni Ovadia, con la partecipazione del grande violinista Pavel Vernikov.
Il titolo dell’opera, “AdessO Odessa” è il viaggio di Moni Ovadia nella leggendaria città schifosa: briganti, prostitute e tagliagole accompagnati da un’appassionata trama musicale creata dalle note dei violini; un viaggio fra musica e parole nelle viscere di una città, perla del Mar Nero, denominata appunto la città schifosa.

Questa leggendaria città nei primi anni del Novecento era per metà composta da ebrei ed ebraica era la sua malavita che aveva il quartier generale nel quartiere della Moldavanka.
La pièce teatrale è un viaggio nell’espressività della musica attraverso la  passionalità delle canzoni di una città balorda; Ovadia nasce in Bulgaria, non lontano da Odessa, da genitori musicisti; Vernikov invece è originario propriamente della città di Odessa.
Una rappresentazione della vita di un ghetto e dei suoi deliquenti descritti come eroi romantici; una malavita non organizzata che aveva le sue canzoni e i suoi cantori; attraverso musiche colte e non, canto e cabaret, condita da una punta di humor grottesca, il Piccolo Teatro Grassi presenta uno spettacolo che resta tra i migliore della stagione 2012-2013.
Mercoledì 13 febbraio inoltre, alle ore 17.30 nel Chiostro di via Rovello, verrà presentato il libro “MONI BLUES. Il teatro di Moni Ovadia” (UniversItalia editrice) di Paola Bertolone; oltre l’autrice interverranno per l’occasione Moni Ovadia e Oliviero Ponte di Pino, l’ingresso è gratuito ma con prenotazione consigliata a [email protected]

Lucia Arezzo
8 febbario 2013

 

Info:
Piccolo Teatro Grassi (via Rovello 2 – M1Cordusio)
fino al 17 febbraio 2013
AdessO Odessa
La città schifosa
di e con Moni Ovadia
Pavel Vernikov – violino
e con Svetlana Makarova – violino
Pavel Kachnov – pianoforte
Produzione Promo Music
www.promomusic.it
Orari: martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.00.
Lunedì riposo
Durata: 1ora e 40 minuti

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook