Bagni Misteriosi al Teatro Parenti: storia di una passione

Bagni Misteriosi al Teatro Parenti: storia di una passione

È la storia di una passione durata più di quarant’anni. Una passione che ha contagiato tutti; amici, colleghi, collaboratori, istituzioni, cittadini, imprenditori, fino a coinvolgere l’intera città di Milano. Perchè lei, Andrée Ruth Shammah, era in questo teatro già nel 1972. Quando scopre che negli anni 40 lo stesso spazio era gestito da una società chiamata ARS (cinema). ARS, come Arte ma anche come le sue iniziali, quasi che il suo nome sia legato, da un destino già scritto, all’arte e a questo spazio. Che continua a cambiare negli anni, a degradarsi, tanto da essere chiuso, e, in barba al sopraggiunto sfratto, a rinascere in uno spazio più ampio. Lasciando così scoprire spazi adiacenti “misteriosi”. Ci si continua ad interessare al  recupero dell’edificio del Teatro, seguitando a fare teatro; ma quella piscina alle spalle, quella buca vuota ed incombente, che sembra morire lentamente, rivendica la sua anima. La creatività, la progettualità, l’indipendenza di un teatro, sono anche ancorate ai propri spazi. E più ampi essi sono, più libertà di pensiero e di attività offrono. La signora Shammah, che non è certo fatta per spazi piccoli, lo intuisce. Per questo nel 1996, nasce la Fondazione Pier Lombardo, prima fondazione culturale in Italia ad essere a partecipazione mista, pubblica e privata, per restituire alla città di Milano, non un teatro solo, ma l’intera area  polifunzionale del complesso Caimi nato nel 1933. La Fondazione Pier Lombardo riceve in concessione dal Comune di Milano la gestione degli spazi dell’intera struttura. E dopo quasi vent’anni di sogni, battaglie,  fatiche, entusiasmi, raccolte fondi, voce suadente e/o urlante, questa Signora incontrastata del teatro Parenti e della scena culturale milanese, con una commozione insolita per lei, annuncia in conferenza stampa, il 22 giugno 2016, il ritorno di questi spazi, che hanno ora ritrovato una loro unità, alla città di Milano: oltre al Teatro, la storica piscina e l’insieme degli spazi di via Botta.

E l’inaugurazione sarà, come è solita fare lei, qualcosa di spettacolare, come spettacolare è quello che fa da sempre: un concerto “galleggiante”, Tranceparenti, primo evento  negli spazi riqualificati del Centro Balneare Caimi che mercoledi 22 giugno 2016 ore 21.30 ha aperto, ufficialmente, la piscina. Un’orchestra di 40 elementi sul palco galleggiante posto al centro della Piscina Caimi, ha reinterpretato la musica Trance di Lorenzo Senni. Senni è  tra i maggiori esponenti italiani di musica elettronica e da anni conduce la propria ricerca su questo stile musicale. Le musiche sono state arrangiate da Francesco Fantini ed eseguite dall’Orchestra Milano Classica diretta da Michele Fedrigotti.

La consegna di questi spazi alla città, è un grande traguardo, un esempio di società civile, in questa Milano che sta cambiando pelle. La passione contagiosa della Shammah e la generosità di cittadini, imprenditori, oltre che naturalmente delle istituzioni, hanno reso possibile questo atto di civiltà di cui ora  tutti noi siamo responsabili. Per lasciare questa bellezza a chi verrà dopo di noi.

Ps: Nella foga di raccontarvi questa bellissima avventura, ci stavamo dimenticando di ricordarvi  che al Teatro Parenti è partita la campagna abbonamento per la nuova stagione 2016/2017 che, come sempre, ragalerà grandi emozioni.

Con il biglietto degli spettacoli Parenti d’Estate, accesso agevolato a partire dalle 18.30 alla piscina Bagni Misteriosi.

Teatro Franco Parenti, via Pier Lombardo 14, Milano

www.teatrofrancoparenti.it

Tel 0259995206

Spazi Misteriosi (ex piscina Caimi)

via Botta 18, Milano

Periodo di apertura

30.06.16 | 10.09.16

da lunedì a domenica – martedì chiuso

Orario apertura al pubblico

dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.30)

Tariffe orarie

dal lunedì al venerdì

MATTINA

dalle 10.00 alle 14.00 intero: 7€; ridotto: 5€

PAUSA PRANZO dalle 12.30 alle 14.30

ingresso 5€; ingresso + spremuta: 10€

POMERIGGIO dalle 14.00 alle 18.00

intero: 7€; ridotto: 5€

GIORNALIERO dalle 10.00 alle 18.00

intero: 12€; ridotto: 9€

sabato e domenica

GIORNALIERO dalle 10.00 alle 18.00

intero: 14€; ridotto: 10€

POMERIGGIO dalle 14.00 alle 18.00

intero: 10€; ridotto: 8€

Ridotto: over65, under12, persone avente ISEE uguale o inferiore a 18.000 €.

Ingresso bambini fino a 3 anni : gratuito

Biglietteria

via Botta 18

dalle 10.00 alle 17.30

da lunedì a domenica – martedì chiuso

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook