Giuseppe Verzicco è Joey sul palco del Nazionale di Milano

Conoscere da vicino Giuseppe Verzicco non è così difficile, grazie al suo carattere aperto e gioviale che mette a suo agio chiunque.
Giuseppe crede molto in se stesso e questo lo ha reso forte, perchè  ha capito che avere paura di se stessi, dei propri limiti, è quello che più avvicina al successo. Giuseppe ha capito quanto sia importante sognare e credere nei miracoli, perchè questi accadano. La  forza interiore è capace di cambiare la vita attraverso l’amore che si materializza quando ci si crede. Lui crede in ciò e le inevitabili delusioni della vita non lo spaventano, ma anzi lo stimolano a migliorarsi.
Giuseppe Verzicco, nasce a Trani il 23 Febbraio 1986 e studia presso la scuola di danza Meeting Dance di Trani fino all´età di 19 anni. Vincendo una borsa di studio frequenta l´accademia di musical milanese MTS – Musical! The School, dove si diploma a 21 anni dopo avere studiato con gli insegnanti gipeto, Gillian Bruce, Sonia Usurini, Barbara Geroldi, Lena Biolcati, Eleonora Mosca, Gabriella Crosignani sotto la direzione artistica di Simone Nardini. Le sue esperienze teatrali includono: MAMMA MIA! nel ruolo di Sky; Cats nel ruolo di Rum Tum Taggher (Compagnia della Rancia, tour estivo e Arena di Verona 2011) e nel ruolo di Macavity e Platone (tour nazionale 09/10); High School Musical – Lo Spettacolo (Compagnia della Rancia, tour nazionale 08/09) nel ruolo del DJ Jack Scott e come cover del protagonista Troy Bolton. Per Winx on Ice presta la voce del Principe Sky. Inoltre: Scooby-Doo! Live On Stage, nel ruolo di Fred Jones, nel corpo di ballo  di No Gravity, tour italiano e internazionale. Poi con l´interpretazione dei ruoli di Fred Jones e Jack Scott, avvenuta nella stessa stagione teatrale, viene riconosciuta con un doppio premio nel 2008 al Festival del Cinema, del Teatro e della Televisione di Villa Basilica.

Ora nei panni di Joey  e sostituto di Tony Manero lo ritroviamo sul palco del Nazionale di Milano e gli poniamo alcune domande:
Cosa rappresenta per te far parte di questo Cast e come vedi il tuo futuro?
Sono molto felice di far parte di questo cast e di essere riuscito a conquistare il ruolo di Joey durante le audizioni. Joey è uno dei BARONI che repèaresentano per tutto lo èserttacolo il micromondo in cui vive Tony.
Rispetto ai tanti ruoli interpretati in altri spettacoli reputi questa un’esperienza più interessante o meno interessante?
In teatro non esistono esperienze più o meno interessanti, esistono solo personaggi e storie da raccontare nel miglior modo possibile. Io provo a mettermi al servizio della storia e del team creativo tutte le volte che lavoro.  A voi il giudizio…
Credi che i giovani di oggi possono apprezzare questo spettacolo o pensi lo vedono lontano da loro?
Credo che la storia raccontata in questo spettacolo rappresenti a pieno il modo di vivere le serate tra amici per il 70 percento dei giovani di tutto il mondo. Basterebbe farsi un giro per 5 locali Milanesi per capire che da allora ad oggi non è cambiato davvero nulla.
Consiglieresti ad un giovane di fare il tuo lavoro e perché?
Consiglierei a tutti di seguire i propri sogni  indipendentemente dal lavoro che sognano di fare, ma prima cercherei di capire qual è il vero talento custodito nel proprio animo per sfruttarlo al meglio  anche nel lavoro.
La febbre del Sabato Sera, il musical dell’anno,  dove vedere Giuseppe Verzicco all’opera,  è in scena sul Palco del Nazionale fino a gennaio.

Sebastiano Di Mauro
22 dicembre 2012

info:
Teatro Nazionale Piazza Piemonte 12, Milano – www.teatronazionale.it
Orari: da domenica a giovedì alle 20.45, venerdì alle 20.30
sabato e domenica alle 20.45 e alle 15.30,
Prezzi: da 21 a 86 euro.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook