Buena Onda: malinconia e risate nel nuovo spettacolo di Rocco Papaleo

Buena Onda: malinconia e risate nel nuovo spettacolo di Rocco Papaleo

Già da qualche giorno al Teatro Ambra Jovinelli di Roma è ancorata la Buena Onda, nave da crociera che a bordo ospita Rocco Papaleo e Giovanni Esposito.

A qualche mese dall’uscita al cinema del film Onda su Onda, l’attore, regista e musicista lucano riporta infatti sul palcoscenico un adattamento teatrale che alla pellicola deve davvero molto.

Ed entrando in sala si respira proprio la stessa identica salsedine che già nei mesi scorsi aveva avvolto la storia di Gegè Cristofori, musicista fallito che non ha nulla da chiedere alla sua esistenza.

Questa volta però, al fianco dell’ originale concertista non c’è più un cuoco misantropo ed introverso (interpretato nel film da Alessandro Gassman), bensì un capitano di crociera qualunquista e schettiniano nell’anima.

La strana coppia Papaleo-Esposito, supportata anche da una serie di musicisti preparatissimi, riesce ad allestire uno spettacolo che si muove sicuro e sornione all’interno della cornice del teatro canzone. Le gag comiche si alternano a momenti di profonda riflessione su quella che è l’essenza dell’uomo, i momenti squisitamente jazz sono intervallati da vero e proprio intrattenimento col pubblico.

Insomma, un Papaleo totale e totalizzante che veste i panni del navigante esperto, pronto a portare i passeggeri della sua nave verso porti sicuri ed appaganti.

L’allegria ti fa sentire meglio, ma è la malinconia che ti migliora”. Questa frase potrebbe essere il sottotitolo dello spettacolo e, al tempo stesso, l’aforisma che sintetizzerebbe l’intera arte del talento di Lauria. All’Ambra Jovinelli c’è la possibilità di apprezzare questa commistione d’emozioni fino al 26 di aprile.
Come non approfittarne?

Buena Onda

di Valter LupoValerio VestosoRocco PapaleoGiovanni Esposito

e con

Francesco Accardo chitarra

Jerry Accardo percussioni

Guerino Rondolone contrabbasso

Arturo Valiante pianoforte

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook