La nuova Stagione teatrale 2012-13 del Teatro Manzoni, vince la crisi

Il difficile momento socioeconomico che stiamo vivendo, non riesce a passare inosservato neanche a teatro. Alberto Carletti, amministratore delegato del Teatro Manzoni, l’ha menzionato in apertura delle conferenza stampa di presentazione della nuova stagione teatrale del Manzoni, tenutasi lunedi 10 settembre 2012. “Questo periodo intacca la psicologia dei consumatori, ha detto l’AD. Ma noi del Teatro Manzoni, crediamo che là dove c’è cultura c’è vita”. È per questo che anche per la stagione 2012-2013, il Manzoni non deluderà il pubblico fedele e resterà, grazie al suo cartellone poliedrico, una realtà d’eccellenza nel patrimonio culturale milanese. A confermare l’attenzione per il Teatro da parte del Comune di Milano è intervenuto l’Assessore alla Cultura, Moda e Design Stefano Boeri. In sala era pure presente la signora alla Walda Foscale, presidente onorario del Teatro.

Il cartellone, presentato dal direttore artistico Raffaele Zenoni,  prevede due locandine: una con 8 spettacoli in abbonamento e la seconda con 8 fuori abbonamento. Gli spettacoli seguono due filoni: quello classico e quello di cult cinematografici riadattati per il palcoscenico. Tra i primi ricordiamo: La Locandiera, di C. Goldoni con la regia di Giuseppe Marini; Vite Private, di Coward con Giovanni De Feudis come regista; Il gioco dell’amore e del caso, di Marivaux con la regia di Piero Maccarinelli, Cosi è…se vi pare, di Pirandello con la regia di Michele Placido, in scena dal 13 novembre al 3 dicembre 2012. Quasi in contemporanea, dal 7 al 18 novembre  2012, al Teatro Carcano di Milano, andrà in scena Questa sera si recita a soggetto. Da segnalare che i due teatri offrono un mini abbonamento per entrambi gli spettacoli pirandelliani con in più il posto assegnato per l’incontro previsto per mercoledi 14 novembre alle 17.30 al Carcano, con Matteo Collura, studioso di Pirandello e la partecipazione di attori e attrici.

Nel secondo filone rientrano invece pièces come Kramer contro Kramer, di A. Corman, con la regia di Patrick Rossi Gastaldi, che rimanda al film di Benton, vincitore di cinque Oscar; Il vizietto “la cage aux folles”, dalla commedia di Poiret, musical di Jerry Herman e Harvey Fierstein che si richiama al film di Molinaro interpretato da Ugo Tognazzi e Michel Serrault; Colazione da Tiffany dell’ estroso Truman, e la regia di Piero Maccarinelli che rievoca il famoso film di Blake Edwards da cui però prende le distanze. Oblivion show 2.0: Il sussidiario, in scena dal 4 al 24 aprile invece, è un genere a sé stante, una pièce basata su musica, comicità e parodia. Il gruppo, composto da cinque artisti, cantanti, attori, cabarettisti si è fatto conoscere attraverso la rete.

Tra gli spettacoli fuori abbonamento ricordiamo: Vengo a prenderti stasera tratto da “La morte dei comici” di Lorenzo Beccati e Valerio Peretti Cucchi con la Regia di Diego Abatantuono; Il miracolo di Don Ciccillo con testo e regia di Carlo Buccirosso; La vera storia di Zorba il Greco, raccontata sulle punte da Raffaele Paganini, con la coreografia di Luigi Martelletta e le musiche di Marco Schiavoni; Natale con le Sorelle Marinetti – Nuove fantasie swing con i testi e la regia di Giorgio Umberto Bozzo e come direttore d’orchestra il Maestro Christian Schmitz; poco prima di Natale poi, un concerto Gospel con la Walt Whitman & the Soul Children of Chicago. Il coro, diretto da Walt Whitman, fondato nel 1981, è nato come un’alternativa da offrire ai giovani afro americani a rischio. Il nuovo anno inizierà con Balletto di Roma, che presenterà Lo Schiaccianoci, con Andrè la Roche. Segnaliamo ancora due spettacoli molto originali: il primo Rhyth.mix lo sport diventa spettacolo, di Barbara Cardinetti che porta in scena campionesse italiane di ginnastica ritmica;  e Gabriele D’annunzio, tra amori e battaglie, Liberamente tratto da “l’amante guerriero” di Giordano Bruno Guerri, con la regia di Francesco Sala. in occasione dello spettacolo e a corredo, il foyer del Teatro ospiterà la mostra “Gabriele d’Annunzio, tra amori e battaglie” curata dal regista, nonché Presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri.

Raffaella Roversi
14 settembre 2012

 

info:
Teatro Manzoni Via Manzoni,  42  – www.teatromanzoni.it
tel. 02.7636901, fax 02.76005471

Campagna abbonamenti fino al 28 ottobre 2012
presso il teatro Manzoni dalla 10 alle 18 continuato da lunedì a venerdì
oppure al numero verde 800914350 o al numero 02.7636901

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook