«Immigrati brava gente», riflettere è d’obbligo

«Immigrati brava gente», riflettere è d’obbligo

Al Martinitt è in scena fino al 22 novembre la commedia «Immigrati brava gente», scritta e diretta da Bernardino De Bernardis, con Bernardino De Bernardis, Angela Ruggiero, Ruddy Almada, Simonetta Milone, Francesca Di Meglio, Matteo Fasanella, Elena Verde, Antonio Coppola e Giuseppe De Bernardis. Uno spettacolo quanto mai attuale, dove a far da filo conduttore c’è il tema dell’immigrazione, con i suoi strascichi di sospetti e pregiudizi, alleggeriti però dalla vivacità di una recitazione divertente, piena di grasso humor partenopeo.

Tutto ruota intorno alla famiglia Croccolo e ad un ospite inatteso, Omar, immigrato clandestino. Le battute di Salvatore, capofamiglia dalla mimica coinvolgente, scatenano nel pubblico quella risata sana e contagiosa, ma non mancano momenti di riflessione attorno ad un argomento che non smette di interrogarci. Ci si accorge però, mano a mano che la storia prende piede, come la disperazione abbia tanti volti, quella di chi lascia la sua terra per cercare una nuova possibilità di vita, e quella di chi la sua terra non l’ha mai lasciata ma lotta con le delusioni e le fatiche, i litigi ed le incomprensioni di tutti i giorni.

La paura e la diffidenza verso chi non si conosce e non si vuole conoscere, la fatica ad abbassare le armi dei pregiudizi, e quel risentimento che non se ne vuole andare, troppe volte seminano un rancore vuoto verso quanti arrivano per “portarci via tutto”, lavoro e non solo. Eppure in questa commedia l’umanità ha il sopravvento sulla disumanità e le braccia si spalancano verso un’accoglienza che non si riesce a liquidare frettolosamente.

Anche alla luce degli attentati di Parigi, la speranza è che sia la “brava gente” a vincere la partita contro la micidiale arma di un terrore che annienta spargendo sangue e sospetto, perché «l’umanità deve porre fine alla guerra, o la guerra porrà fine all’umanità» (John Fitzgerald Kennedy, Discorso all’ONU, 1961).

Info e prenotazioni:
TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10  – Parcheggio gratuito.
Orario spettacoli: giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.
Biglietteria: lunedì 17.30-20, dal martedì al sabato 10-20, domenica 14-20.
Ingresso: 20 euro, ridotto 16 euro. Abbonamenti a partire da 80 euro per 12 spettacoli.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook