Pugacev, di Esenin, ascesa e caduta di colui che infiammò la Russia

Al teatro Franco Parenti di Milano, continua la poliedrica stagione estiva

Dopo il concerto di Eleonora Bordonaro è in scena, sino al 24 giugno, Pugacev di Esenin, con Luciano Virgilio e la regia di Marco Schmidt. Esenin è il “poeta contadino” nato nel 1895 in un villaggio della Russia meridionale. La sua opera è pervasa da melodiosi accenti della canzone popolare che rimanda ad un paese contadino patriarcale e idilliaco, rassegnato però alla sua antica miseria.

Per questo Esenin aderisce agli ideali della rivoluzione del 1917. Ma subito dopo avverte l’illusorietà del suo sogno: la rivoluzione non porta via né fame, né miseria, né schiavitù. Forse per questo, verso la fine del 1920 comincia a scrivere “Pugacev”, eroe della rivoluzione contadina che infiammò la Russia dal 1773-75, fingendosi il compianto Pietro per lottare contro il dispotismo di Caterina e dei nobili. Pugacev riunì attorno a sé migliaia di russi per poi essere tradito dai  compagni e consegnato all’esercito di Caterina che lo giustizio pubblicamente.

Luciano Virgilio da solo sul palco, accompagnato dal suono ancestrale di una fisarmonica, da vita alle voci di Pugacev e dei suoi compagni, alla loro illusione prima e al loro smarrimento dopo. Ma lascia spazio anche ad un altro personaggio: la natura, che fa da sfondo quasi magico all’anima contadina.

“Domani sul mattino il tempo sarà chiaro, come bigia mandra la caligine passerà al galoppo. Ascolta, io sono di gente semplice e simile nel cuore a un selvaggio della steppa. So ascoltare un intero giorno, senza fare una versta, la corsa del vento e il passo d’una creatura, perchè nel mio petto, come in una tana, si voltola la calda bestiola dell’anima“.

Prossimo appuntamento “Ne ho mangiata troppa”, dal 3 all’8 luglio, di Umberto Simonetta, con Luca Sandri che ne è anche il regista. È una produzione del Teatro Franco Parenti con canzoni originali di Giorgio Gaber, che rende omaggio a Umberto Simonetta.

 

Teatro Franco Parenti
Via Pier Lombardo 02-59995217-219

Raffaella Roversi
23 giugno 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook