“Mind Juggler”, uno spettacolo sul mentalismo al Teatro Vittoria di Roma

“Mind Juggler”, uno spettacolo sul mentalismo al Teatro Vittoria di Roma

 

12mind_hpSecondo quanto afferma uno studioso statunitense, Ned Rutledge, il mentalista sarebbe in grado di “utilizzare i 5 sensi per creare l’illusione dell’esistenza di un sesto”. E difatti, da sempre, i mentalisti, ossia coloro i quali regalano l’illusione di poter leggere nella mente altrui attraverso tecniche di “cold reading” e “hot reading”, sono considerati essere in possesso di grandi abilità mentali e intuitive. Telepatia, controllo mentale, ipnosi, psicocinesi, chiaroveggenza e rapido calcolo mentale sono solo alcune capacità altamente sviluppate in questi soggetti. Il Teatro Vittoria, che si mostra sempre attento agli interessi e ai gusti del pubblico, dal 26 febbraio all’8 marzo porta in scena uno spettacolo che in quattro anni ha affascinato e coinvolto oltre 100.000 spettatori italiani e che, a grande richiesta, torna a Roma per ben dieci giorni.

Un’occasione unica per gli spettatori romani che non sono riusciti ad assistere alle recite sold out degli anni passati oppure per quelli che desiderano rivivere le emozioni e il fascino che offrono le originali rappresentazioni di Francesco Tesei. Attraverso una scenografia volutamente minimalista, lo spettacolo di Tesei, ad oggi considerato uno dei più importanti mentalisti d’Italia e autore per Rizzoli del libro “Il potere è nella mente”, mette al centro della scena ciò che comunemente riteniamo una delle cose più intime e personali – i nostri pensieri – sfiorando in maniera provocatoria temi eterni e comuni ad ogni uomo: “Cosa sono di me stesso? Quanto sono libero? Cosa mi lega agli altri? Che cos’è la Realtà? Quali inganni e illusioni abitano nella nostra mente?”.

Con un background da illusionista internazionale, un carisma da frontman e la passione per i mondi della psicologia, Francesco Tesei è autore, regista e interprete di una sorta di “danza della realtà” che, esperimento dopo esperimento, sfoca il confine tra realtà e percezione, confonde verità e inganno e fa emergere le potenzialità della comunicazione (verbale, ma anche non-verbale), senza però togliere al pubblico il piacere di rimanere costantemente a bocca aperta dallo stupore.

Scoprire cosa è vero e cosa è falso, smascherare bugie e verità, prevedere e condizionare le scelte, “leggere il pensiero”… Francesco Tesei porta in scena – dal vivo e in diretta – quello che migliaia di spettatori hanno potuto vedere durante le puntate settimanali del suo programma televisivo – “Il Mentalista” – andato in onda l’inverno scorso in prima serata su Sky Uno HD: una fusione di illusionismo psicologico e di tecniche di comunicazione, ma anche un inedito connubio tra momenti divertenti e spunti di riflessione, che ci ricorda quanto ognuno di noi sia molto più di ciò che pensa di essere e sappia molto di più di ciò che pensa di sapere.

Tra una risata e un sospiro di meraviglia, Mind Juggler” (“Giocoliere della mente”, in italiano) rende gli spettatori non solo testimoni, ma anche veri protagonisti, di un brillante viaggio alla scoperta di meccanismi, “magie” e trappole della mente.

Informazioni:

http://www.teatrovittoria.it/

Eleonora La Rocca

26 febbraio 2015

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook