Al Teatro Libero di Milano un’ossessione chiamata Lolita

Al Teatro Libero di Milano un’ossessione chiamata Lolita

Lolita---teatro-liberoFino al 24 febbraio Marcello Gori porta al Teatro Libero di Milano il tema di Lolita, rapportato all’ossessione per la letteratura e il desiderio di portare quella stessa ossessione nella vita reale.

La trama: un professore universitario di letteratura comparata instaura una relazione amorosa con una studentessa del primo anno cercando di infonderle la passione per la letteratura; in realtà la poesia dell’amore presto svanisce e la giovane donna viene trascinata in una fuga che ripete le azioni del noto romanzo Lolita di Vladimir Nabokov.

Una realtà meschina dove l’uomo trascina la studentessa in un viaggio di motel, alla ricerca delle stesse tracce lasciate dalla protagonista preferita del suo romanzo, protagonista che il professore rivede nella stessa studentessa.

Tra momenti erotici e frivoli il professore non perde l’intento di accendere il fuoco letterario nella mente della ragazza, non accorgendosi che il loro rapporto non ha nulla di poetico ma si sta
allontanando sempre di più dalla bellezza della letteratura, un’ossessione che presenterà presto il suo conto.

La pièce teatrale è ispirata a uno dei romanzi più conosciuti del Novecento, che ricorda una storia mai trascorsa e sempre attuale.

La produzione è del Circolo Bergman, fondato da: Sarah Chiarcos, Marcello Gori e Paolo Giorgio; il gruppo dedica il proprio operato al lavoro sull’immaginario collettivo, su materiali della letteratura dove non è tanto importante il testo, quanto il rapporto che il pubblico ha con il testo stesso.

Più che sulle battute infatti, il Circolo Bergman si prefigge di esplorare il rapporto del pubblico con la trama, così da rendere l’opera letteraria contemporanea.

Il testo di questa pièce teatrale quindi pur essendo in chiave contemporanea, presenta parti riprese dal romanzo, così da elevare i corpi e la loro frivolezza a un fatto letterario; si crea così un rapporto ossessivo non solo con la donna ma anche con la stessa letteratura; una storia conosciuta e vissuta da molti, ma raccontata sul palco del Teatro Libero per la prima volta, in modo originale e travolgente.

Uno spettacolo consigliato per gli amanti della letteratura, del grande romanzo Lolita … e non solo.

Info:

Lolita (non ora non qui)

Teatro Libero, Via Savona, 10 Milano.
dal 12 al 24 febbraio 2015
di Marcello Gori

ispirato a Lolita di Vladimir Nabokov
con Emanuele Arrigazzi e Veronica Franzosi
regia Paolo Giorgio
luci Sara Chiarcos
suono e musica Marcello Gori
consulenza scenografica Stefano Zullo
produzione Circolo Bergman
ORARIO SPETTACOLI
Dal lunedì a sabato ore 21.00 Domenica ore 16.00
ORARI BIGLIETTERIA
Da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00
Nei giorni di spettacolo: Da lunedì a venerdì fino alle 21.30 Sabato
dalle 19.00 alle 21.30 Domenica dalle 14.00 alle 16.30
CONTATTI 02 8323126
[email protected]
ACQUISTI ONLINE www.teatrolibero.it

di Lucia Arezzo
14 febbario 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook