Natale in casa Addams a Il Pozzo e il Pendolo

Natale in casa Addams a Il Pozzo e il Pendolo

La-famiglia-AddamsNapoli – lo scorso weekend, sabato 13 e domenica 14 dicembre è andato in scena a Il Pozzo e il Pendolo Natale in casa Addams, uno spettacolo esilarante, dove il pubblico è stato parte attiva della kermesse. Come?

Per tutti quelli che si sono persi l’occasione, nel quale non sarete semplicemente pubblico (è una minaccia, attenti!), lo spettacolo verrà ripetuto il prossimo weekend sabato 20 e domenica 21 dicembre e verrà replicato anche nel primo weekend del 2015, ovvero il 5 e il 6 gennaio.

Per ulteriori informazioni e sulle modalità di prenotazione basta fare riferimento al cartellone dello spettacolo, che altro non è che l’invito a festeggiare il Natale dalla famiglia Addams: “Caro Sconosciuto/a saremmo sadicamente lieti di averti al nostro spettacolo per celebrare la Festa dell’Albero..a modo nostro..in fondo, Natale è sempre Natale.. e noi Addams onoriamo lugubramente le tradizioni. É di rigore l’abito scuro..Ed un dono per noi! Siete pregati di dare un mortifero e cortese cenno di adesione allo 081/5422088. Laddove impegni improrogabili ti impedissero di esserci saluteremo la tua assenza con un fragoroso BUM. RSVP La Famiglia Addams”.

Lo staff è composto da; il maggiordomo Lurch di poche parole e famoso per la frase “chiamatooo” è interpretato da Paquito Catanzaro, il distinto padrone di casa Addams Gomez da Raffaele Ausiello, La fascinosa dark lady Morticia da Fabiana Diana, la figlia dei coniugi Addans Mercoledì da Ramona Tripodi, l’enorme ammasso di capelli cugino Itt che parla una lingua incomprensibile da Ludovica Sodo, Pugsley il figlio di Gomez e Morticia, giocattolo preferito della sorella Mercoledì è interpretato da Marcello Magri, e infine ma non per ultimo, lo zio Fester è interpretato da Marco Palumbo.

Un’ora trascorsa in piacevole compagnia con famiglia più lugubre e divertente di tutti i tempi, che a modo loro festeggeranno il Santo Natale con tanta ironia e vivacità.

Emilia Ferrara
16 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook