Gebrek: monologo interrotto in due parti al Litta di Milano

Gebrek: monologo interrotto in due parti al Litta di Milano

Claudio Elli Riccardo Magherini Gebrek Foto Gaetano GiambussoGebrek è uno spietato dittatore che domina il mondo in un imprecisato futuro.
Le crudeltà perpetrate nei confronti del Vecchio Mondo, descritte in un linguaggio da Grand Guignol, sono l’espressione nichilista del suo potere vendicativo e beffardo.

Ma è un uomo a volere tutto questo o l’immagine di un comics che appare e scompare sovrapponendosi alla sua identità? A un certo punto, nella parte finale, un coup de théâtre svela in fondo la vera natura della sua condotta, riconducibile a quell’altrettanto crudele ipocrisia del Vecchio Mondo di cui egli è stato involontario testimone e vittima, e dove il fumetto è in fondo il suo alter ego grottesco.

Ecco però a questo punto profilarsi un nuovo inquietante interrogativo, in cui permane il dubbio se il terrore e le aberrazioni della sua dittatura sono solo il frutto di una follia generata dalla frustrazione di un singolo o in fondo la logica conseguenza di un’umanità spenta che non sa più amare. Agli epigoni una possibile risposta.

Spettacolo che ha diversi risvolti esilaranti, consigliato.

Una nota di curiosità “Gebrek” è una parola Olandese che indica per l’appunto una persona frustrata e repressa.

La scheda dello spettacolo:
di Claudio Elli
interpretazione e regia di Riccardo Magherini e Claudio Elli
comics di Alex Miozzi
disegno luci Marco Meola
video Francesca Lolli
voce femminile fuori campo Federica Armillis
altre voci fuori campo Sveva Dondi, Martino Dondi, Ruggero Dondi, Caterina Lucia, Arianna Luciamusica nella sigla di chiusura MISHAELA di Noa e NefEsh
esecutori Trio NefEsh (violino Daniele Parziani, chitarra Manuel Buda, contrabbasso Davide Tedesco)

si ringraziano Lab121, Istituto italiano di Fotografia di Milano
Associazione puntoelinea

TEATRO LITTA
C.so Magenta 24, Milano
Biglietteria:
da lunedì/sabato dalle 18.00/20.00 02.86.45.45.45
– informazioni e prenotazioni telefoniche
da lunedì a sabato dalle 14.30 alle 19.30
– prenotazione mail [email protected]

di  Fabio Colucci
16 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook