“Funny Money”, una spassosa commedia al Teatro Manzoni di Roma

“Funny Money”, una spassosa commedia al Teatro Manzoni di Roma

carlo-alighiero-marcello-cirillo-francesca-draghetti-francesca-nunzi-2Spesso ci viene domandato se saremmo in grado di restituire al legittimo proprietario un portafogli trovato per terra senza trattenere il denaro presente al suo interno. C’è chi lo farebbe (sogno?), per una questione di obbedienza alla legge morale, chi litigherebbe con la vocina angelica della propria coscienza, che pretende di non toccare quanto non gli appartiene, finendo per sopprimerla così da poter intascare ‘er sordo’. Immaginate cosa potrebbe accadere se, per uno scambio di valigette su un treno, di ritorno da lavoro, vi accorgeste che i vostri documenti sono spariti e che il loro posto è stato preso da migliaia di banconote. Per quanto onesti si possa essere, il primo pensiero sarebbe quello di non restituirli. È quello che deve aver pensato Enrico che, di ritorno a casa in treno, si accorge che, al posto delle sue solite cartelle, ci sono due milioni e mezzo di euro. Uno scambio di borse, un errore che può cambiare la sua esistenza. È il giorno del suo compleanno e sua moglie Giò ha invitato a cena una coppia di amici, Vittò e Betty. Nonostante il parere contrario di Giò, Enrico decide di tenere il malloppo e volare all’estero per non farsi rintracciare ma la selva di tassisti, malviventi e poliziotti che affolleranno la scena cercherà fino all’ultimo di impedire la loro fuga. Un mare di soldi che ti cadono addosso, questo il pretesto per l’esilarante commedia di Ray Cooney, “Funny Money”, che sarà in scena al Teatro Manzoni di Roma dal 28 ottobre al 23 novembre. Il regista Carlo Alighiero cura adattamento e regia di un testo che risulta essere un meccanismo perfetto di esasperazione della realtà con personaggi irresistibilmente comici. Il grottesco degli eventi e l’umorismo straordinario di questa pièce offrono al pubblico la possibilità di ridere delle assurde sorprese che a volte la vita ci riserva. Carlo Alighiero, Marcello Cirillo, Francesca Draghetti e Francesca Nunzi sono protagonisti di uno spettacolo il cui autore, Ray Cooley, è una firma eloquente di successi teatrali dal ritmo infernale, basti citare “Taxi a due piazze”. Le scene sono di Armando Mancini e le musiche di Enzo De Rosa.

Informazioni:
In scena al Teatro Manzoni (Via Monte Zebio 14/c. Tel 06/3223634 www.teatromanzoni.info) dal 28 ottobre al 23 novembre.
Dal martedì al sabato ore 21 domenica ore 17,30 lunedì riposo.
Biglietti: intero euro 23, ridotto euro 20, prevendita 1 euro.

Eleonora La Rocca
28 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook