I Ghostbusters arrivano al Teatro Nuovo di Milano in chiave musical dal 28 settembre per tre imperdibili date

I Ghostbusters arrivano al Teatro Nuovo di Milano in chiave musical dal 28 settembre per tre imperdibili date

locandina-no-logo-GhostbustersQuest’anno si festeggiano i trent’anni anni dall’uscita sale del celebre film e proprio per quest’occasione i Ghostbusters decidono di diventare un musical approdando al Teatro Nuovo di Milano per tre uniche date e subito dopo tour nazionale.

GHOSTBUSTERS Live – The Eighties Rock Musical prodotto da LiveTheatre porterà in scena tutti gli elementi originali per riportare sul palco in maniera fedelissima il capolavoro del 1984 diretto da Ivan Reitman.

Un cast di 27 elementi tra attori musicisti e ballerini, armati di zaini protonici, trappole e rilevatori

di energia psicocinetica, riporterà il pubblico nella New York infestata da presenze

ectoplasmatiche. Lo score dello spettacolo si avvale, oltre che della colonna sonora originale, di brani tratti dal repertorio rock-pop anni ’80: un viaggio nelle sonorità trascinanti ed eccessive di quegli anni, dai Journey, agli ELO agli Smiths fino a Meat Loaf e Alice Cooper.

Lo spettacolo è diretto da Lorenzo Fusoni, promette una riproduzione integrale della sceneggiatura, a volte ricorrendo ad alcuni espedienti teatrali ma sempre rimanendo fedeli allo script che tutti conosciamo.

Sul piano scenografico si promette un bel vedere, è’ stata ricreata la centrale degli acchiappafantasmi, compreso l’impianto di stoccaggio, e si potranno rivivere gli altri ambienti resi celebri dal film come l’hotel e la casa di Dana Barrett. E poi si potranno incontrare Slimer, Zuul, Vinz Clortho e il terrificante Marshmallow Man, creature

realizzate dal Laboratorio VirtualStudiosFX di Stefano Pizzolitto.

Ai nostalgici sarà riservata l’occasione di apprezzare anche lo styling anni ’80 e l’irriverente fascino glam di Gozer, grazie ai costumi di Nadia Baiardi, regina del cosplay in Italia.

ghostbustersIl musical sarà interamente suonato dal vivo grazie ad una band di cinque elementi e tre coriste dirette dal maestro Pietro Ubaldi

Sinossi:
Espulsi dalla Columbia University per scarsa serietà, Peter Venkman, Ray Stantz ed Egon Spengler, tre giovani dottori di ricerca in parapsicologia, fondano una ditta acchiappafantasmi per la disinfestazione ectoplasmatica e la cattura degli spiriti. Tutto sembra andare bene fino a che Gozer, una sorta di malefica semidivinità sumera, decide di tornare sulla Terra inviando i suoi fedeli adoratori, Zuul (il Guardio di Porta) e Vinz Clortho (il Mastro di Chiavi), a “possedere” rispettivamente l’affascinante violoncellista Dana Barrett e il suo pedante vicino di casa Louis Tully. Come se non bastasse gli Acchiappafantasmi devono fare i conti con un’altra minaccia: il funzionario del Dipartimento dell’Ambiente Walter Peck il quale, giudicando la loro attività fraudolenta e inquinante, riesce a far disattivare il “dispositivo di stoccaggio”, in cui erano imprigionati tutti i fantasmi catturati fino a quel momento, che si ritrovano quindi liberi di vagare per le strade di New York.

Ma gli Acchiappafantasmi andranno presto in tournè, il 22 novembre al Teatro Verdi di Montecatini Terme, il 29 novembre al Teatro Civico della Spezia, il 13 febbraio al Teatro Colosseo di Torino.

Marco Rimmaudo
18 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook