“Tre atti unici da Anton Cechov” in scena al Teatro Vascello

“Tre atti unici da Anton Cechov”  in scena al Teatro Vascello

tre-atti-unici-CechovIn scena al Teatro Vascello fino al 23 febbraio, “Tre atti unici da Anton Cechov”, ovvero la rielaborazione drammaturgia di tre scritti giovanili dell’autore russo: “La domanda di matrimonio”, “L’orso” e “L’anniversario”.

Attraverso l’opera di riscrittura dei tre vaudeville Roberto Rustioni ha voluto rendere attuale un autore classico, tenendo come punto focale la riflessione sul rapporto uomo-donna. Questi sono poli che si attraggono e respingono in continuo movimento, permeati dalle nevrosi tipiche del nostro tempo.

Le scelte di regia sono tutte orientate a far emergere la veridicità, l’umanità dei testi, cercando di limitare al minimo gli orpelli rappresentativi; come sottolinea lo stesso Rustioni: “è minimalista l’allestimento spoglio, è minimalista la chiave interpretativa adottata, che porta a estreme conseguenze un certo tipo di recitazione assai vicina all’informalità della parlata quotidiana”. Così lo spettacolo ha il merito di riportare ad oggi, attraverso la rivisitazione di semplici operette, la visione ironica e profonda dell’umanità che attraversa tutto il teatro checoviano.

INFO
Tre atti unici da Anton Checov
ideazione e regia Roberto Rustioni
dramaturgia
 Chiara Boscaro
consulenza
 Fausto Malcovati
con
 Antonio Gargiulo, Valentina Picello, Roberta Rovelli, Roberto Rustioni
assistente alla regia
 Luca Rodella
movimento coreografico
 Olimpia Fortuni
assistente alla regia Luca Rodella
produzione Fattore K – TSI La Fabbrica dell’Attore Teatro Vascello
in collaborazione con Associazione Teatro C/R – Associazione Olinda
Teatro Vascello (sala studio), Via Giacinto Carini 78
Contatti tel.
06 5881021 – 06 5898031
Orari spettacolo:
dal mercoledì al sabato h.21.30 – domenica h.18.30
vascello dei piccoli: sabato h.17 – domenica h.15
Durata 85’

di Anna Dotti
7 febbraio 2014

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook