Platone al Franco Parenti in un eccezionale testo di Federico Bellini

Platone al Franco Parenti in un eccezionale testo di Federico Bellini

Ai nostri lettori sono stati riservati 6 ingressi gratuiti per la prima del 4 febbraio. Lo spettacolo è vietato ai minori di 14 anni.

Studio-Simposio-ParentiDal 4 all’ 8 febbraio 2014 al Teatro Franco Parenti di Milano, va in scena “Studio sul Simposio di Platone”, uno spettacolo prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione, drammaturgia Federico Bellini, con Nicola Borghesi, Giulia Briata, Eleonora Giovanardi, Leonardo Lidi, Annagaia Marchioro, Matthieu Pastore, Martina Polla, Filippo Quezel, Massimo Scola, Annamaria Troisi, sotto la regia di Andrea de Rosa.

Il Simposio, forse il dialogo più conosciuto di Platone, racconta di un convivio organizzato dal poeta Agatone per festeggiare la sua vittoria alla gara poetica delle Grandi Dionisie.

Al banchetto prendono parte alcuni amici del poeta – tra i quali Fedro, Aristofane e Socrate – che sono espressione delle varie forme artistico-culturali dell’Atene del V sec.a.C: personaggi quindi, ma al tempo stesso maschere che esprimono correnti di pensiero dell’epoca. Ognuno di loro pronuncia un elogio in onore del dio Eros; si susseguono così una serie monologhi che culminano nel discorso di Socrate. Il tema del Simposio è quindi l’Amore, inteso come divinità e come passione, passione indagata nella sua accezione assoluta, eterosessuale ed omosessuale: ne traspare unavisione profonda ed elaborata, ricca di sfaccettature e significati.

Andrea De Rosa, regista napoletano formatosi a fianco di Mario Martone, inizia la sua collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione nel 2007 firmando la regia di Molly Sweeney di Brian Friel, interpretato da Umberto Orsini, Valentina Sperlì e Leonardo Capuano. Torna a Modena quest’anno per dirigere un lungo laboratorio con i giovani attori del Cantiere delle Arti, da cui nascerà una nuova produzione, il Simposio di Platone, del quale dice: Ho immaginato il Simposio di Platone, il più teatrale tra i suoi dialoghi, come un rito auto-cannibalico, un’orgia. Durante questo indimenticabile banchetto in cui ciascuno dei convitati, aiutato dal vino, è invitato a discorrere di cosa sia Eros (amore), avviene qualcosa di simile a quanto avviene nelle Baccanti di Euripide: nell’oscura notte dell’ebbrezza dionisiaca che cancella i contorni razionali delle cose, nessuno riconosce più l’altro di fronte a sé, e per questo può arrivare persino a cancellarlo, divorarlo, ucciderlo.

Inoltre sempre in Sala Grande, per un migliore comprensione del Simposio, giovedì 6 febbraio 2014, ore 18.00, per il ciclo Classici che passione! il Teatro Franco Parenti e Intesa Sanpaolo presentano la lezione magistrale sul tema Amore e Follia – In occasione di STUDIO SUL SIMPOSIO DI PLATONE, tenuta da Umberto Galimberti.

Non bisogna leggere Platone in modo “platonico”, cioè ascetico, edificante, “cristiano”. Platone guarda più in alto, i problemi che gli stanno a cuore son quelli della dicibilità e della indicibilità, quindi le regole della ragione e gli abissi della follia. Guardando “le cose d’amore” o, come dice il testo greco: tà aphrodìsia,Platone si chiede che cosa con esse l’anima riesce e non riesce a dire. E dove il dire s’interrompe e la regola non basta a portare la parola ad espressione si apre lo sfondo buio del presagio e dell’enigma. Amore appartiene all’ enigma e l’enigma alla follia.

Il Teatro Franco Parenti, in collaborazione com la nostra testata, offre 6 biglietti gratuiti ai nostri lettori per la prima del 4 febbraio. Gli interessati per prenotarsi dovranno scrivere con oggetto prenotazione Simposio a [email protected] com ed in alternativa chiamare al nr. 3396755861 dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

INFO:
Teatro Franco Parenti -Via Vasari, 15
Sala Grande – dal 4 al 9 febbraio
tel. 02 59 99 52 17 cel. 346 417 91 36 – 339 23 26 159
http://www.teatrofrancoparenti.it
PREZZO
INTERO €32;
OVER60/UNDER25 €16;
CONVENZIONI €22,50
Spettacolo vietato ai minori di 14 anni
Orari: mart – giov – ven – sab h.20.45;
merc h. 19.30; dom h. 15.30 *lunedì riposo
Per la la lezione magistrale:
PREZZO
Biglietti 3€
Abbonamento 7 incontri 15€
Ingresso gratuito con biglietto degli spettacoli per abbonati TFP e per scuole/università

Redazione Spettacolo
30 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook