“Torna fra nove mesi”, il dramma di Maria Evelina Buffa al Teatro Sala Uno di Roma

“Torna fra nove mesi”, il dramma di Maria Evelina Buffa al Teatro Sala Uno di Roma

Torna-tra-nove-mesiEsiste forse dolore più forte di quello che una madre prova in seguito alla perdita del proprio figlio? Ci siamo spesso sentiti ripetere: “Quando sarai madre tu, capirai il motivo di tante mie preoccupazioni”.

Una frase a cui non abbiamo attribuito il giusto valore, sottovalutando un elemento fondamentale: lo stretto legame che unisce in maniera indissolubile madre e figlio non si sviluppa solo con gli anni, esso è ben presente dai primi istanti di vita del feto.

Il dramma e la sofferenza di dover colmare un vuoto così grande diventano protagonisti di uno spettacolo teatrale tutto al femminile scritto da Maria Evelina Buffa e messo in scena dal regista Angelo Libri. Attraverso il sarcastico e graffiante racconto del loro dolore e la speranza di poter ipotizzare un futuro migliore, le due attrici Evelina Nazzari e Maddalena Recino si muovono sulla scena realizzata da Lodovica Cantono Di Ceva in una dinamicità tipica dei passaggi mentali realizzando metafore di vita e di morte sempre diverse.

Durante lo spettacolo lo sguardo delle protagoniste cade sul pubblico appellandosi allo spettatore come ad un “soggetto guardante”, partecipe anch’esso dei moti di rabbia e dolore che le donne comunicano soltanto a chi è in grado di poterli sentire.

Dal 4 al 16 febbraio, presso il Teatro Sala Uno di Roma, lo spettacolo “Torna fra nove mesi” dà pieno sfogo all’incubo di due giovani donne che lottano e tentano di sopravvivere, ognuna attraverso i propri personali strumenti, al dolore estremo che l’evento luttuoso del post parto reca con sé.

Due donne che, dal palcoscenico, tentano di dare un senso alla propria vita provando a riemergere da un mondo che non può capirle e da cui, irrimediabilmente, si sentono escluse. Una piéce che bene analizza l’animo umano attraverso un vivo sguardo di tragicomica realtà.

Eleonora La Rocca
26 gennaio 2014

INFO:
Orario spettacoli:
dal martedì al sabato alle ore 21, domenica alle ore 18, lunedì riposo.

Biglietti:
intero euro 12, ridotto euro 8, tessera associativa euro 2.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook