Tre donne incandescenti mettono il turbo: “L’origine del mondo” al Franco Parenti

Tre donne incandescenti mettono il turbo: “L’origine del mondo” al Franco Parenti

OrigineDelMondoDopo il grande successo di critica e pubblico, torna il caso teatrale della scorsa stagione e porta in un mondo fatto di azioni quotidiane e di paure.
Solitudine del mondo, solitudine interiore e povertà interiore, dello spirito e dell’anima.
Nessun dramma, solo però riprendono uno scandaglio piuttosto straziante di una donna forte e intelligente che sta per salpare oltre la vita, combattendo incubi, angosce, paure della vita e della morte.
Daria Deflorian, Federica Santoro e Daniela Piperno, portano in scena la commedia che per eccellenza sviscera e analizza le problematiche in metafora della rinascita di un corpo e spirito, sensi e intelligenza, un’allegria feroce per colmare le ferite. È la storia tutta al femminile di una…analisi fatta con un umorismo corrosivo, spesso ai confini del surrealismo; la necessità dell’essere umano affaticato dalla solitudine, di concentrarsi su un periodo preciso del percorso per uno sguardo diverso, con lo scopo di creare le condizioni giuste sui vari argomenti, ed assicurando uno strumento, un aiuto per la …strada si desideri essere ricordata e, stando ben attente a quale sia di uno e quale sia dell’ altro. Ma importante è “lottare al fianco di chi combatte ogni giorno”.
Quello che a Lucia Calamaro interessa è la donna. E in questa direzione l’autrice pone uno sguardo su ciò che anima l’essere umano e utilizza la scrittura tentando di restituirne un’immagine.
lorigine-del-mondoLa famiglia, i ruoli, la condizione di donna, l’instaurazione di un ordine basato su regole, la società, la morale. E a monte un’infanzia tradita, presupposti sbagliati, pregiudizi. Figlia, Madre, Nonna e Mamma e…
Indissolubile rebus famigliare come indissolubile la loro genetica strutturale di nonna madre figlia.  Metafore della vita: smanie – giovinezza, avventure – maturità, ritorno – vecchiaia – solitudine e inquietudine: Un intenso lavoro di ricerca filologica, per ricostruire in modo puntuale e realistico l’ambiente, il momento storico, il clima culturale.
Queste ricerche lo portano ad esecuzioni integrali, regia critica, percorsi alternativi a quelli descrittivi, mediante strumenti comunicativi peculiari del linguaggio teatrale surreale per il quale elabora un percorso di studio derivato, lavoro sul personaggio e quindi sull’interprete.
Una storia che tradotta, sconvolge e commuove, per le ossessioni arcaiche, superstizioni di ogni tipo, di ceto, di fede, di ricchezza.
Quando si dice teatro di parola,”Eccolo”! Dialoghi serrati con una regia simil-cinematografica, dove si riesce a scorgere piani sequenza e soggettiva alternati a controcampo, controluce etc… Nel ventre del palcoscenico pochi oggetti, gruppo di famiglia in interni, in tre quadri tutti da godere .
Brave…”toste”!
…e bello vivere perché vivere è ricominciare… ( Cesare Pavese )

Teatro Franco Parenti Milano
– Sala Grande – 07 – 11 gennaio 2014
L’ORIGINE DEL MONDO
spettacolo in 3 quadri
con Daria Deflorian, Federica Santoro e Daniela Piperno
scritto e diretto da Lucia Calamaro
Premio Ubu 2012
Nuovo testo italiano o ricerca drammaturgica a Lucia Calamaro
Miglior Attrice a Daria Deflorian
Ex aequo- Miglior Attrice non protagonista a Federica Santoro
Produzione 369gradi / PAV

Angelo Antonio Messina
9 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook