Tre uomini a zonzo in fuga dal mondo, al piccolo Bellini di Napoli

Tre uomini a zonzo in fuga dal mondo, al piccolo Bellini di Napoli

a-zonzo-piccolo-bellini-napoli“Tre uomini si mettono in viaggio per fuggire da una catastrofica invasione aliena… Ma il destino è in agguato per questi “deficienti” (“mancanti” di qualcosa..). Cosa accadrà dopo? Forse il mondo è veramente finito e sono proprio questi tregli eredi dell’umanità? O si sono salvati proprio perché, stupidamente , non hanno smesso di sognare..?”
Tre uomini a zonzo”, titolo dello spettacolo, dalle atmosfere surreali, in scena al Piccolo Bellini di Napoli fino al 5 Gennaio, interpretato da Marco Cacciola, Michelangelo Dalisi, Francesco Villano, progetto, scrittura, partitura fisica e regia di InBalia Compagnia Instabile, è un “viaggio”, ispirato dalla fuga di un pianeta prossimo alla distruzione, che è anche il pretesto per un intenso e grottesco racconto di se stessi, dei propri trascorsi, di sogni infranti, di attimi perduti ed emozioni strozzate. “La convivenza forzata da questa paradossale minaccia – raccontano i protagonisti – darà vita a racconti e canzoni attorno al fuoco, improbabili campeggi, alleanze e sospetti, rabdomanzie improvvisate e contrastanti versioni del mondo ormai finito.
Tre uomini a zonzo” – spiegano – è un titolo che ci ha ispirato, come suggestione di partenza per una scrittura scenica originale, per raccontare uno smarrimento generazionale, una perdita di orizzonti, la ricerca di una terra promessa, attraverso una leggerezza e un humour che nascondono altro. Gli alieni – concludono – potrebbero essere i macrosistemi economici che ci opprimono o gli impoverimenti culturali che stanno devastando il presente e il futuro della nostra generazione. O potremmo essere proprio noi stessi”.
Ironico, pungente, irreale, “Tre uomini a zonzo”, mostra l’intimo distacco dell’uomo, dal resto del mondo, o la ricerca di un forzato isolamento, che sia motore di rinascita, scintilla folle e rivoluzionaria di una società da riedificare.
Previsto inoltre, per Venerdi 27 Dicembre alle ore 18, presso lo Spazio Nea di Napoli, un incontro aperto al pubblico, moderato dalla giornalista Ilaria Urbani, nel quale verranno approfonditi i temi e gli scenari della “suggestione” firmata InBalia.

Paolo Marsico
27 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook